Canottieri, comincia lo spettacolo della serie A

Domenica 7 ottobre (ore 10),nella prima di A2 maschile, la squadra capitanata da Marco Bella, affronterà il Match Ball Siracusa. Ingresso libero

CASALE MONFERRATO

(La squadra maschile della Canottieri - Fotografia di Luca Mucci)

Tutto è pronto. Domenica inizia lo spettacolo della Serie A di tennis. Nel primo week-end di ottobre scatterà il campionato cadetto di A2, per la prima volta inserito in un contesto autunnale (è sempre stato disputato nel periodo primaverile),insieme alla massima serie che comincerà domenica 14 ottobre.

Nel dodicesimo anno di Serie A, la Canottieri Casale partirà dai blocchi con due squadre: il team maschile, confermato in A2, e quello femminile, che calcherà, per la prima volta nella sua storia, i palcoscenici della massima serie, guidato da coach Giulia Gabba.

Nella prima giornata di regular season, i ragazzi di capitan Marco Bella, ripartendo dalla seconda finale playoff consecutiva, inizieranno il cammino nel girone-2, in casa, a partire dalle ore 10 (ingresso libero),contro il Match Ball Siracusa. Lo scorso anno piemontesi e siciliani si incontrarono nel girone-4 e terminò in perfetta parità (3-3). Il team della città che diede i natali ad Archimede, è sicuramente temibile e da tenere sotto controllo per un possibile approdo tra le prime tre classificate. Il tedesco Yannick Philippe Maden, classifica italiana 1.14, giocatore numero 114 del ranking Atp, vincitore di otto titoli Itf, guida la coppia di tennisti europei, insieme all’iberico Pol Toledo Bague, 2.1, attualmente top 400 nella graduatoria mondiale, vincitore di ben quattro tornei internazionali. Primo italiano è Antonio Massara, 2.2, pedina del vivaio siciliano, attualmente numero 803 Atp, giocatore con un recente passato tra i primi quattrocentosessantacinque del ranking; in carriera si è aggiudicato un Itf. Altri membri del team sono Ettore Zito, 2.4,’vivaio’, il pari classifica Alessandro Ingarao, sempre ‘vivaio’ e Alessio Siringo, 2.6; chiudono il roster Emanuele Sammatrice (anche lui 2.6),Alessandro Ciappa (3.1) e Santi Moncada (4.3 e ‘vivaio’).

La formula. La Serie A2 maschile vede al via ventotto club divisi in quattro gironi, ognuno dei quali composto da sette squadre. Le ultime classificate di ogni girone retrocederanno in Serie B, mentre quarte, quinte e seste prenderanno parte ai playout salvezza. Le prime classificate si qualificano immediatamente per le finali playoff, nelle quali andranno ad affrontare chi vincerà le semifinali cui prenderanno parte seconde e terze di ogni raggruppamento. L’incontro intersociale prevede sei incontri: quattro singolari e due doppi. Ogni club è obbligato a schierare due under 30 provenienti dal vivaio (tesserati per il circolo per due anni, anche non consecutivi, da U. 12, 14 o 16) sia in singolare che in doppio. I doppi vengono giocati con la regola del ‘no ad’ e con tiebreak ai dieci punti in luogo del terzo e decisivo set. Un solo straniero è ammesso nella distinta.

L’ordine d’ingresso in campo per l’A2 maschile prevede l’ingresso dei singolaristi n. 2, poi 3, infine 1 e 4 (a seguire i doppi, dopo un intervallo di almeno trenta minuti).

Intanto sabato 6 ottobre alle ore 18.30, nella sede sociale della ‘Cano’, la presentazione dei campionati di A1 e A2 (ingresso libero).

Anche quest’anno saranno tante le attività fuori dal campo: si parte alle 9.30 con il caffè gratis (fino alle 11),poi il gioco a premi Amico Grignolio e una fantastica t-shirt in omaggio. Cano Shop, con le nuovissime divise Adidas, aperto dalle 11 alle 16. #SerieAisBack.


 

Ricerca in corso...