Villanova, la replica del sindaco Fabrizo Bremide su via Borgo Franco

In risposta alla lettera del consigliere di minoranza Marcello Coppi

VILLANOVA MONFERRATO

Dal sindaco di Villanova Monferrato Fabrizio Bremide riceviamo e pubblichiamo integralmente questa replica all'intervento del consigliere di minoranza Marcello Coppi, pubblicato l'altro ieri sul nostro portale, su via Borgo Franco.

“In riferimento alla lettera a firma del consigliere di minoranza di Villanova Monferrato Coppi e pubblicata dalla vostra testata non posso che condividere in pieno quanto affermato dal medesimo: “la trasparenza deve essere la prima qualità di una giunta”. Pertanto faccio alcune precisazioni in merito a quanto affermato da Coppi che omette o, cosa più grave ignora alcuni passaggi fondamentali”.

“La strada fin dalla nascita (1991) doveva essere ceduta a titolo gratuito al Comune di Villanova Monferrato a fronte del mancato pagamento degli oneri comunali, la ditta costruttrice non ha ottemperato agli obblighi presi ma l’agibilità alle abitazioni è stato comunque data dall’Amministrazione dell’epoca con il conseguente esborso monetario da parte degli acquirenti delle case (che si ritrovavano senza opere di urbanizzazione) a favore della ditta costruttrice”.

“Nel frattempo sono passati oltre 10 anni, è cambiata Amministrazione che ha deciso di realizzare le opere di asfaltatura e illuminazione. Passano altri dieci anni in cui Coppi assessore e nulla viene rivendicato o acquisito a titolo gratuito. Quindi Coppi, che ribadisco era assessore, dimentica che la somma che era dovuta al Comune è proprio nel suo decennio di amministrazione che andava rivendicata; al momento del mio insediamento la questione era già stata fatta cadere in prescrizione dalla precedente amministrazione e quindi da Coppi”.

“Pertanto questa Amministrazione ha fatto quanto non si è fatto nei precedenti 28 anni ovvero acquisire a titolo gratuito la strada e sanare una situazione kafkiana che andava risolta sicuramente prima in modo che il Comune, e quindi i cittadini, rientrassero nella somma citata da Coppi evitando di far cadere la questione nel dimenticatoio come fatto negli anni precedenti al mio mandato”.

“Come detto da Coppi “non è tanto per far polemica ma voler essere cristallini con i cittadini” che ribadisco la mia intenzione di voler risolvere le problematiche che da tempo giacciono in comune ponendo comunque la massima attenzione a non disperdere energie economiche quanto mai importanti oggi; ecco perché ad esempio si è speso molto tempo e fatica per il nuovo contratto di gestione delle luci votive del cimitero che portano nelle casse comunali (quindi soldi da investire per la collettività) il 685% (non è un errore di battitura) in più rispetto al contratto precedente fatto quando Coppi era in giunta”.

Ricerca in corso...