'Un'opposizione preconcetta che, pur di dar contro all'amministrazione, non sostiene provvedimenti importanti'

Intervento dei capigruppo delle quattro forze politiche di maggioranza dopo l'approvazione in consiglio comunale dello stanziamento di 300mila euro per le attività commerciali chiuse per decreto

CASALE MONFERRATO

Per aiutare il commercio cittadino in ginocchio, il Comune di Casale Monferrato ha deciso uno stanziamento significativo di 300mila euro a favore dell’attività commerciali chiuse per decreto.

“Si tratta del provvedimento più importante – spiega una nota congiunta delle forze che sostengono la maggioranza, Lega, Fratelli d'Italia, Forza Italia e lista civica Difesa e Ripresa – almeno a livello piemontese, di sostegno alle attività economiche. Accanto allo stanziamento per l’Agenzia di Sviluppo un segnale concreto della vicinanza della maggioranza a chi fa impresa e rende viva la città”.

Nel consiglio comunale di ieri sera il provvedimento è stato approvato grazie ai voti di Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e lista civica Difesa e Ripresa, mentre il Partito Democratico ha votato contro e la lista civica Ritrovare Casale si è astenuta.

“Di fronte ad un’opposizione così preconcetta – prosegue la nota delle forze di maggioranza – che porta voti contrari ed astensioni rispetto ad un provvedimento che allevii le sofferenze delle attività commerciali chiuse per decreto restiamo attoniti”.

“Il Comune di Casale ha profuso uno sforzo significativo, tra i primi in tutta Italia come stanziamento, per sostenere l’economia. Dispiace vedere, e in questo caso non possiamo fare che denunciarlo con forza, che pur di dare contro l’amministrazione, l’opposizione del Partito Democratico e di Demezzi decida di non sostenere con il proprio voto una decisione di questa portata”, concludono i capigruppo di maggioranza.  

Ricerca in corso...