'Tutti insieme per Morano': il programma della lista civica che ricandida Mauro Rossino a sindaco

Presentato giovedì scorso in sala Bazzano. Fra i nodi strategici: la scuola, i lavori pubblici, la videosorveglianza, l'ambiente e l'occupazione

MORANO PO -

Grandissima partecipazione giovedì sera alla presentazione della lista civica 'Tutti insieme per Morano' che si è svolta nella sala polifunzionale Bazzano dove è stato illustrato, punto per punto, oltre a tutto quello che l’attuale amministrazione guidata dal sindaco uscente Mauro Rossino, candidato alle elezioni amministrative dell’11 giugno, ha fatto durante il suo mandato, il programma elettorale.

La squadra di Rossino composta da Sara Are, Andrea Rosati, Emilio “Renato” Marangoni, Daniele Sanzone, Raffaella Bozzetto, Gianni Sponton, Paola Luparia, Patrizia Silvano, Mario Ciancilla e Paolo Migliavacca affronteranno, qualora i moranesi le ridaranno fiducia, il prossimo mandato su alcuni nodi strategici come la scuola con il completamento dell’ammodernamento delle classi, il mantenimento del pre e post scuola gratuiti e dei costi dei buoni pasto (4,5 euro per il primo figlio, 2,25 per il secondo, gratis dal terzo e per chi presenta situazioni disagiate),i lavori pubblici con l’asfaltatura di tutte le strade principali della frazione di Due Sture, dove verranno anche installate telecamere e sistemato il parco giochi, la riqualificazione delle diverse aree degradate a Morano, completare la pavimentazione del cimitero, e fare un’area riservata ai cani.

Inoltre, per quanto riguarda il tema ambientale, si farà la manutenzione dell’argine e la pulizia del letto del Po con arginature di rogge e canali, oltre a fare le opportune verifiche del progetto del nuovo ponte di Camino.

Per quanto riguarda la sicurezza, la lista civica implementerà il sistema della videosorveglianza già esistente e cercherà di potenziare la presenza della Polizia Locale.

Numerosi anche i progetti in tema di assistenza sociale, come trovare tutti i canali utili per riattivare la Casa di Riposo, proseguire il servizio di prelievo ematico, già attivo da diversi anni in paese, e dare maggior attenzione alle famiglie più deboli e anziani.

Infine, la Giunta Rossino vorrebbe ampliare la zona piscina – Palatenda e creare un’area “Salute e fitness” dedita a corsa e attività ginniche. Per ultimo si è parlato di Lavoro, con l’opportunità di ricadute occupazionali per il territorio grazie alla Grafenberg Due srl, una società con sede a Schio che ha acquistato il terreno della Furnasetta che ha l'obiettivo di recuperare gli edifici esistenti e realizzare una struttura artigianale per la produzione e la vendita di arredi. Il sindaco ha voluto ringraziare anche i fratelli Linarello, che hanno acquistato un capannone ex Mix – Cafasso scegliendo di ritornare a lavorare nel comune monferrino.

“In questi anni, gli amministratori hanno utilizzato i loro compensi per finanziare iniziative di tipo sociale e solidale – spiega Mauro Rossino – e l’amministrazione si assume le proprie responsabilità se qualcosa non è stato fatto o poteva essere fatto meglio, ma sarà proprio questo il punto da cui ripartire”.

A fine serata, il sindaco Rossino ha voluto salutare e ringraziare pubblicamente gli esponenti della lista civica 'Viviamo Morano' presenti in sala.

Ricerca in corso...