Terruggia, approvato il bilancio di previsione

Approvati dal consiglio comunale anche altri importanti provvedimenti della giunta Bellistri

TERRUGGIA

Il 18 febbraio 2019 è stato convocato il Consiglio Comunale di Terruggia per approvare il Bilancio di Previsione 2019-2021, con tutti i provvedimenti collegati al documento di programmazione economica del comune per il triennio 2019-2021.

Tra questi: l’approvazione del provvedimento regolato dalla legge regionale 15/89 per interventi concernenti gli edifici di culto; l’imposta unica comunale per il 2019 IMU, TASI; l’addizionale IRPEF 2018; le tariffe TARIP per il 2019; il documento unico di programmazione (DUP); altri provvedimenti di ordinaria amministrazione.

L’assemblea, che ha registrato la presenza della maggioranza di tutti i suoi membri, presieduta dal sindaco Giovanni Bellistri e coadiuvata dal segretario Sante Palmieri, ha analizzato tutti i punti all’ordine del giorno, dando particolare risalto ai contenuti più importanti.

Particolare attenzione è stata posta all’illustrazione delle direttrici portanti del bilancio previsionale – spese correnti 2019 e spese d’investimento 2019-2021 – da parte del Segretario e del Sindaco. In particolare, per quanto riguarda le spese correnti, nonostante i contenuti trasferimenti da parte dello Stato, un’attenta politica economica-finanziaria, svolta negli esercizi precedenti, ha consentito l’equilibrio economico-finanziario del bilancio. Equilibrio ottenuto senza alcun aggravio sia sui servizi a domanda individuale, come mensa scolastica, corsi extrascolastici, impianti sportivi, sia sulle aliquote IMU, TASI, addizionale IRPEF che, pur nella possibilità di essere rimodulato per il 2019, restano invariate rispetto al 2014.  

Per quanto riguarda la TARIP, sebbene ci sia stato un aumento delle tariffe da parte di Cosmo Spa, grazie al contributo di ristorazione territoriale (prossimità alla discarica) e una ristrutturazione dei costi interni nell’ambito del servizio, per l’anno 2019 si prefigura un contenuto risparmio rispetto al 2018.

A tal riguardo, il sindaco Giovanni Bellistri esprime piena soddisfazione per gli sforzi compiuti finalizzati al mantenimento dell’equilibrio di bilancio, senza ricorrere ad aggravare la leva impositiva delle entrate, mantenendo alto il livello dei servizi e degli investimenti senza costi aggiuntivi. Tutto in linea con il consuntivo di fine mandato recapitato alla fine dell’anno a tutti i cittadini. Consuntivo che lascia parlare i numeri, i dati contabili di questi ultimi cinque anni e che, attraverso alcuni indicatori, svelano la solidità dello stato economico finanziario del Comune.

In merito agli investimenti programmati per il periodo 2019-2021, in attesa del consolidamento dell’avanzo di amministrazione del 2018 – attualmente attestato alla soglia di circa 180mila euro – e l’erogazione di altri contributi prefigurabili nel triennio, per il 2019 sono stati posti: 24mila euro per manutenzioni immobili; 45mila euro per manutenzione strade; 8mila euro per manutenzione opere cimiteriali, 35mila euro per interventi in strada pozzo comune; 40mila euro – contributo del Ministero degli Interni Finanziaria 2019 – per interventi di messa in sicurezza del territorio.

Dopo l’esauriente illustrazione dei dati da parte del Segretario comunale e le precisazioni del sindaco, il bilancio di previsione 2019-2021, unitamente a tutti gli allegati menzionati prima, sono stati approvati all’unanimità dal gruppo di maggioranza dell’Assemblea Consiliare, con astensione del gruppo di minoranza.

Ricerca in corso...