Riboldi: 'Rolasco e Vialarda zone collinari di assoluto valore per la città'

Proseguono gli incontri del candidato sindaco del centro destra e della lista civica Difesa e Ripresa. Questa sera appuntamento al Ronzone

CASALE MONFERRATO

Prosegue a passo spedito il percorso dei #100incontri durante i quali Federico Riboldi, candidato sindaco di Casale Monferrato per la grande coalizione del Centro Destra, sta coinvolgendo alla scrittura del suo programma politico tutti gli abitanti dei quartieri e frazioni della città. Domenica pomeriggio è stata la volta di Rolasco e Vialarda, le due realtà più piccole del territorio cittadino.

«La nostra Casale avrà in testa tutti – ha annunciato Riboldi – dalle aree più popolate a quelle che fino ad ora si sono sentite maggiormente dimenticate. Nei primi cento giorni di governo qui ci sarà da rimboccarsi le maniche con attività di natura straordinaria soprattutto per quanto riguarda la pulizia e la manutenzione. Necessità che dovranno diventare ordinarie con interventi continuativi e ben calendarizzati. Come spesso ho detto la nostra sarà anche l’amministrazione delle piccole cose e non possiamo accettare che certe zone non dispongano ancora di servizi base, uno di questi per esempio, una linea internet adsl adeguata».

Tanti gli interventi costruttivi dei cittadini presenti che hanno evidenziato come ormai da diversi anni si sia perso il contatto diretto con la città con opere promesse e mai portate al termine che ancora oggi vanno ultimate.

«Proseguiranno i lavori di rifacimento del marciapiede cercando di tutelare maggiormente gli abitanti di queste zone anche per quanto riguarda il passaggio delle auto ad una velocità elevata nonostante l’installazione di appositi apparecchi che la dovrebbero limitare. Cercheremo di fare attenzione anche al tema dell’amianto con una collaborazione fattiva con il vicino comune di Pontestura per opere di bonifica e smaltimento. Vialarda e Rolasco sono due frazioni di collina che devono essere candidate ad ospitare turismo residenziale e temporaneo. L’attenzione dovrà essere massima per la lotta alle zanzare e il recupero delle aree agricole dismesse. Il motivo è duplice in quanto potrà essere un volano economico non indifferente oltre che una salvaguardia del nostro territorio. Per questo motivo abbiamo pensato di creare un’Associazione Fondiaria che miri al recupero e alla valorizzazione delle aree incolte».

Martedì 16 aprile alle 21 Riboldi, insieme agli esponenti di Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lista Civica Difesa e Ripresa, incontreranno gli abitanti del Ronzone presso il Circolo dei Lavoratori. Il 17 ed il 18, sempre alle ore 21 appuntamenti a Porta Milano (Salone dell’Oratorio) e Terranova (Centro Civico).

Ricerca in corso...