Odalengo Grande: 'Disattese due nostre mozioni in consiglio comunale'

Lo affermano Andrea e Daniele Zanello, ex consiglieri comunali del paese monferrino

ODALENGO GRANDE

Da Andrea e Daniele Zanello, ex consiglieri comunali a Odalengo Grande, riceviamo e pubblichiamo integralmente questa lettera: “Quattro anni e mezzo passati invano.... Il 21 ottobre 2013 da consiglieri di minoranza eravamo riusciti a far approvare due mozioni al consiglio comunale di Odalengo Grande a cui tenevamo molto: l'intitolazione della sala consigliare a Rita Atria, la 17enne siciliana amica di Borsellino testimone di fatti di mafia morta suicida il 26 luglio ’92 per essere stata abbandonata nella sua lotta; la concessione della cittadinanza onoraria ai minori nati in Italia, figli di immigrati residenti a Odalengo Grande”.

“Per motivi lavorativi ci siamo dovuti trasferire dall'amata Valcerrina, ma la scorsa settimana abbiamo telefonato al sindaco (responsabile dei Comuni del Monferrato e Pd della zona, non un leghista...) per sapere se fossero state attuate e lui ci ha che mi risposto candidamente: "La sala consigliare non l'abbiamo intitolata, pensavamo di intitolarle un nuovo parco giochi se arrivano i finanziamenti. Della cittadinanza ai figli degli immigrati residenti in Comune me ne ero dimenticato... Potremmo farla alla festa di settembre". Peccato che la mozione dicesse un'altra cosa...”

“Dopo un primo esposto al Prefetto di Alessandria dopo due anni, abbiamo ripetuto la richiesta. Lo so che sono piccole cose di un piccolo Comune, ma è anche questo che fa perdere fiducia nella Politica... Purtroppo...”

Ricerca in corso...