'Mi candido perché Casale Monferrato torni ad essere protagonista'

Federico Riboldi lancia la sua sfida per diventare sindaco, sostenuto dalle forze di centrodestra. Un progetto di respiro decennale, Emanuele Capra sarà vicesindaco

CASALE MONFERRATO

È ufficiale: Federico Riboldi sarà il candidato sindaco del centrodestra alle elezioni amministrative del maggio 2019.

Non certo una sorpresa (Emanuele Capra, scherzando, parla di “segreto di Pulcinella”),visto che Riboldi aveva iniziato il suo percorso di avvicinamento alla poltrona più ambita di palazzo San Giorgio già all'indomani della sconfitta del 2014, ma ora la sua candidatura ha ottenuto il crisma dell'ufficialità come principale sfidante del sindaco uscente Titti Palazzetti.

Lo sosterrà il centrodestra unito, rappresentato da Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e dalla lista civica 'Difesa e Ripresa per Riboldi Sindaco' di Fiorenzo Pivetta. La forza di questo gruppo – lo hanno sostenuto in pratica tutti i coordinatori nella conferenza stampa di questa mattina – è appunto l'unità, cementata da anni di amicizia, a differenza del desolante spettacolo di divisioni e rancori reciproci che si vede invece nel centrosinistra.

Il primo annuncio importante è che il progetto Riboldi avrà, vista anche la giovane età del candidato, un respiro decennale e che quindi, in caso di elezione, si ripresenterà certamente anche nel 2024. Il vicesindaco, in caso di vittoria, sarà l'amico Emanuele Capra (Lega),in un ticket che cementa il già forte rapporta tra Lega e Fratelli d'Italia, mentre è ancora presto per altri nomi della giunta.

La campagna elettorale comincia sul serio e sono annunciati intanto una serie di incontri per raccogliere le esigenze dei cittadini, delle associazioni di categoria, di chiunque voglia fornire un contributo per arrivare a un programma condiviso in circa 10-15 che sarà presentato pubblicamente e a cui i referenti politici e i futuri assessori saranno vincolati.

CAPRA (LEGA): 'SIAMO UN GRUPPO DI AMICI, NON FAREMO LA GUERRA TRA NOI'

Emanuele Capra: “Il nostro è un percorso iniziato cinque anni fa, all'indomani della sconfitta elettorale. Siamo un gruppo unito, siamo soprattutto amici, non ci siamo messi assieme apposta per le elezioni e con noi non vedrete lo 'spettacolo' di amministratori e assessori che si fanno la guerra fra loro. E Federico Riboldi è la persona giusta per rappresentare il nostro progetto, per il sincero amore che ha sempre dimostrato per il territorio per il quale ha anche sacrificato le sue ambizioni politiche personali: poteva essere chiamato a incarichi molto importanti, ha scelto di fare il sindaco a Casale Monferrato”

FARE' (LEGA): 'NON CI SONO PRIMEDONNE, SIAMO TUTTI SULLO STESSO PIANO'

Mario Farè: “Se il centrosinistra è polverizzato non vuol dire che anche noi lo siamo. Anzi, la nostra forza è l'unità e il rispetto reciproco: qui non ci sono primedonne, siamo tutti importanti allo stesso modo e, soprattutto, non arriveranno diktat dall'alto”.

GABOTTO (FORZA ITALIA): 'ADESIONE CONVINTA AL PROGETTO'

Guido Gabotto: “Forza Italia ha aderito con convinzione a questo progetto, il cui centro è la citta di Casale: si partirà dalle cose semplici per poi arrivare a quelle di più ampio respiro”.

PIVETTA (DIFESA E RIPRESA PER RIBOLDI SINDACO): 'LA FAMIGLIA AL PRIMO POSTO'

Fiorenzo Pivetta: “Innanzitutto occore recuperare un rapporto con le persone e per questo la mia lista civica ha come motto 'unire per ascoltare'. Al primo posto viene la famiglia, il centro di tutto, poi lo sviluppo economico e l'occupazione. Tutte questioni che sono strettamente legate perché è evidente che una famiglia con una situazione di sicurezza economica e lavorativa è più propensa a fare figli”.

AMICH (FRATELLI D'ITALIA): 'RIBOLDI, UNA SCELTA MERITOCRATICA'

Enzo Amich: “Fra i nostri partiti ci sono anche delle diversità ma questo è un valore aggiunto che permette un arricchimento del nostro programma. Voglio solo precisare che la scelta di Federico Riboldi non è una scelta di partito, ma una scelta meritocratica: Federico è la persona più adatta a ricoprire questo ruolo”.

RIBOLDI (CANDIDATO SINDACO - FRATELLI D'ITALIA): 'CASALE TORNI A RECITARE UN RUOLO DA PROTAGONISTA'

E infine l'intervento più atteso, il candidato sindaco del centrodestra Federico Riboldi “Ringrazio i colleghi dei partiti del centrodestra e i candidati civici che mi hanno dimostrato grande stima e fiducia, indicandomi come candidato alle prossime elezioni. Dopo anni di immobilismo, passi indietro e occasioni perse, vogliamo fare in modo che Casale torni a recitare il ruolo di protagonista e di Capitale del Monferrato, attraverso un rilancio della città a 360 gradi. Vogliamo una città pulita e attrattiva per gli imprenditori, gli investitori, i turisti. A misura di Famiglia. Le nostre priorità sono lavoro e sviluppo economico, sicurezza e tutela per le fasce deboli, decoro e pulizia, intrattenimento e vivibilità della città: sono questi i punti centrali di un programma elettorale condiviso, che metterà al centro gli interessi dei cittadini casalesi”.

Ricerca in corso...