Marco Torriano si candida a sindaco di Balzola

Alla guida della lista Futura Balzola sfiderà il primo cittadino uscente Armanda Grignolio

BALZOLA

Il 26 maggio, alle elezioni amministrative comunali parteciperà Futura Balzola, lista civica, con candidato Sindaco Marco Torriano (foto in alto).

“Dopo cinque anni di amministrazione Grignolio – spiega Torriano – siamo fermamente convinti della necessità di un cambiamento nell’amministrazione del comune di Balzola ed ancora più decisi e determinati a chiedere la fiducia ai balzolesi per poter governare Balzola nei prossimi cinque anni”.

“Non condividiamo affatto i toni euforici sfoderati dal Sindaco uscente Grignolio nel comunicato stampa ed infatti sono sotto gli occhi di tutti le problematiche che oggi affliggono il paese: carenza e mediocrità dei servizi alla popolazione, riduzione demografica, distanza delle istituzioni rispetto ai cittadini, assenza totale in ambito istituzionale”.

“Futura Balzola è presente sul territorio fin dal 2004, ha già guidato il paese nel periodo tra il 2009 e il 2014 e negli ultimi cinque anni anche se all’opposizione è stata sempre presente negli impegni istituzionali e al fianco dei cittadini nelle istanze con le istituzioni”.

“In questi ultimi mesi abbiamo avuto l’opportunità di costruire un gruppo con cui ci presenteremo alla prossima tornata elettorale, molto affiatato e coeso; la compagine elettorale è stata rinnovata in alcuni elementi, con l’inserimento di persone motivate e disposte a mettere le proprie competenze a disposizione dei cittadini, mantenendo in ogni caso il bagaglio di esperienze che gli altri elementi del gruppo assicurano, cumulati nei cinque anni in maggioranza”.

“Gli aspetti su cui occorre intervenire, sono principalmente i servizi: come può definirsi “splendido” (così disse il Sindaco Grignolio nel suo comunicato stampa) un paese che a tuttoggi non ha una adeguata copertura di reti cellulari, con disservizi frequenti anche sulla rete fissa, assenza di una rete internet adeguata alla società moderna? Si potrà dire che il paese è piccolo e non vengono fatti gli investimenti da parte delle istituzioni competenti: non è così, perché da parte del gestore delle reti gli interventi strutturali sono stati realizzati ma ancora una volta è mancata la caparbietà della giunta per superare in tempi rapidi i vari cavilli burocratici”.

“Come può essere “splendido” un paese che al verificarsi di una pioggia un po’ più insistente, ricade nell’incubo di avere alcune zone a rischio allagamento? Non è più tollerabile e prima di qualunque altro investimento, occorrerà risolvere questi problemi”.

“È nostra intenzione investire nella scuola primaria e dell’infanzia, per garantire un servizio di livello ed iniziare ad utilizzare seriamente il poliambulatorio di Piazza Genovesio, ristrutturato con grandi sforzi dalle amministrazioni che si sono susseguite negli ultimi venti anni e di fatto inutilizzato in questi cinque anni”.

“Dopo anni di insistenze, finalmente nelle scorse settimane si è iniziato ad installare le telecamere di sicurezza, effetto campagna elettorale…; ovviamente non basta perché affinchè la rete possa divenire adeguata alle giuste esigenze di sicurezza della popolazione, occorre una copertura capillare del territorio e quelle presenti non sono che un inizio, per cui abbiamo intenzione di investire ulteriormente in questo ambito, con questa e con altre iniziative”.

“Una nota molta dolente è infine rappresentata dalla desertificazione di relazioni della giunta Grignolio con le altre istituzioni del territorio: in questi cinque anni si è assistito allo scioglimento della pluridecennale Unione dei Comuni tra Sture e Po, vanificando tutti gli sforzi bipartisan profusi dalle amministrazioni precedenti, che avevano lasciato un ente ben funzionante e senza oneri a carico della collettività ma con grandi opportunità di sviluppo, e al progressivo isolamento territoriale”.

“La realtà di oggi rende indispensabile per comuni della dimensione territoriale di Balzola, la condivisione di spese, di mezzi e di servizi per garantire al cittadino un livello qualitativo all’altezza delle altre realtà comunali. Su questo abbiamo intenzione di confrontarci seriamente con i colleghi del territorio per ritornare a ricoprire il ruolo che Balzola negli anni (a parte gli ultimi cinque) ha sempre avuto”.

“In questi giorni stiamo ultimando la stesura del nostro programma elettorale, confrontandoci con i balzolesi, gli imprenditori, le associazioni per valutare insieme le necessità maggiormente sentite e definire le priorità di intervento”.

Ricerca in corso...