'Lo sviluppo e il rilancio di una città passano necessariamente anche da un programma di manifestazioni di livello'

Intervento del capogruppo della Lega in consiglio comunale Alberto Drera

CASALE MONFERRATO

Da Alberto Drera (foto accanto),capogruppo della Lega in consiglio comunale, riceviamo e pubblichiamo integralmente questo intervento sulle prossime manifestazioni cittadine, programmate per il mese di settembre: “Lo sviluppo e il rilancio di una città – scrive Drera – passano necessariamente anche da un programma di manifestazioni di livello in grado di attrarre turisti e di offrire ai cittadini monferrini momenti di divertimento e di svago, cercando così di rianimare anche il commercio casalese che si è trovato in una condizione di difficoltà dovuta al periodo di chiusura dettato dall’emergenza sanitaria”.

“Nel ricco calendario di eventi presentato pochi giorni fa si nota chiaramente che la promozione delle eccellenze monferrine, come ad esempio il vino, è il filo rosso che unisce gran parte delle manifestazioni. Ritengo che la promozione turistica passi necessariamente anche attraverso un programma di manifestazioni di livello, il che non può che far bene anche al commercio locale”.

“Un plauso deve essere fatto al vicesindaco Capra che sin da subito si è adoperato per ideare delle manifestazioni interessanti ed attrattive ed al tempo stesso in grado di garantire il rispetto di tutte le normative nazionali e regionali anticontagio”.

“La priorità in questo momento è che tutte le iniziative possano essere svolte in sicurezza per scongiurare il ripresentarsi di una nuova crisi epidemiologica. Occorre sottolineare quindi che tutte le manifestazioni proposte all’interno del territorio casalese terranno conto delle regole presenti attualmente e, di conseguenza, ci saranno importanti controlli al fine di non violarle”.

“Stiamo monitorando quotidianamente l’andamento dei contagi perché riteniamo che le manifestazioni siano di vitale importanza per tutto il tessuto economico monferrino ma riteniamo altresì che in questo momento la priorità debba essere data alla tutela della salute. Tutte le iniziative quindi vedranno la luce solamente se la situazione sanitaria sarà sotto controllo e comunque non preoccupante. La tutela del commercio e del turismo è fondamentale ma riteniamo che la sicurezza e la salute siano l’elemento più importante da salvaguardare, sempre”.

“In un momento come questo ritengo che fosse importante offrire un calendario così ricco di eventi indirizzati a diverse tipologie di persone, era importante dare un segnale a tutta la comunità, un segnale di progressiva ripresa verso la normalità. Una normalità che per il settembre monferrino passa anche da numerosi storici eventi come per esempio la festa del vino, che per quest’anno cambierà veste ma sarà sempre presente”.

“Quest’anno ahinoi ha cambiato radicalmente tutte le priorità e con la speranza di ritornare ad avere il prossimo anno eventi di portata maggiore come quelli a cui siamo sempre stati abituati ritengo sia stato importante garantire manifestazioni durante un lasso temporale più lungo e nel rispetto delle normative anticontagio, così da offrire a tutta la comunità un segnale di speranza e rilancio. Quel rilancio di Casale Monferrato che sin dalla campagna elettorale è stato la nostra stella polare”.

Ricerca in corso...