L'incontro di Luca Gioanola con la Cna e gli abitanti del Valentino - Priocco

Mercoledì 8 maggio, alle ore 21, appuntamento con il candidato del centro sinistra al Bar Centrale insieme alla comunità di San Germano

CASALE MONFERRATO

Martedì 7 maggio, alle ore 17.30, si è svolto l’incontro con CNA – Unione Artigiani, presso la sede di Strada Valenza.

Erano presenti per la coalizione 'Casale nel Cuore – meglio Gioanola Sindaco', il candidato sindaco Luca Gioanola e i candidati consiglieri, Fabio Lavagno, attuale Presidente del Consiglio e candidato nella lista Partito Democratico, Gioanola Sindaco e Davide Costanzo, giovane libero professionista nel settore dell’agricoltura, candidato nella lista civica interamente composta da giovani “Casale Futura”. Presenti per il consorzio il Presidente Giorgio Bragato, il direttore Valerio Scarrone e un nutrito gruppo di impiegate. CNA è una realtà importante del territorio, rappresentando circa 900 imprese, con una stima di più di 3000 famiglie.

Si è discusso dell’importanza di creare una sinergia amministrazione, imprese, scuole, associazioni in grado di puntare sui giovani, con modelli, percorsi e obiettivi di alto livello. Così come di costruire insieme una città accogliente, curando dei piccoli dettagli quotidiani ai progetti di più grande respiro territoriale che necessitano un ruolo capofila di Casale, percorsi partecipativi efficaci e persone giuste al posto giusto, meno burocrazia e più tempistività nel rispondere alle opportunità imprenditoriali.

Una discussione positiva che ha consolidato il programma della coalizione 'Casale nel Cuore – meglio Gioanola Sindaco', che prevede al suo interno importanti progetti partecipativi come le “Reti di impresa territoriale”, l’Assessorato del Monferrato”, l’Assessorato dedicato ai fondi regionali, nazionali ed europei, il piano di incentivi per le imprese e per gli incubatori. E il concretizzarsi di una struttura dedicata all’incubazione di imprese.

E ancora per la rete giovani, scuola e lavoro la promozione del “Festival Biennale dell’arte e della scienza”, il progetto “Casale, smart city” e “Innovazione Energetica”. Un vero e proprio cambio di paradigma, una rivoluzione di sviluppo sostenibile per la nostra città e il nostro territorio.

Una grande partecipazione, all’incontro con i cittadini dei quartieri Valentino e Priocco, di martedì 7 maggio, svoltosi alle 21, presso la Scuola Dante.

Un clima accogliente, molto partecipato, con la oramai formula consolidata di sedersi tutti in cerchio, o quasi, vista la presenza davvero numerosissima e un ripetersi di interventi, per circa due ore e mezza.

I temi di maggiore attenzione hanno riguardato: la mobilità, la segnaletica orizzontale e verticale, la sicurezza a 360 gradi, la cura e il decoro.

La discussione è stata un continuo intreccio tra gli spunti, le proposte dei cittadini e la condivisione del programma da parte di Luca Gioanola.

Ne è scaturita una consapevolezza forte e condivisa di una rinnovata visione dei quartieri e della città, prima di tutto basata sulla partecipazione. Si è entrati nel merito dei progetti “Comitati Civici” e “Adottiamo una Via”, “Sportello Energia”, l’innovazione sulle aree verdi sui parchi con un indirizzo diversificato in base alle diverse caratteristiche di ubicazione, e possibilità di fruizione per differenti fasce di età, e ancora l’installazione di dogtoliet.

Il tutto basato sul ripartire dalle relazioni, dalla fiducia, dalla capacità di ridare identità e senso di appartenenza a tutti i luoghi dei quartieri. Questa la strada principale che in primis l’amministrazione deve saper intraprendere. Insieme a un vero e proprio rivoluzionario approccio alla progettazione urbana.

Si è trattato il tema dei giovani e delle associazioni con le due azioni previste a programma: la realizzazione del “Palagiovani” e della “Casa delle Associazioni”. Entrambe iniziative che mirano al recupero di edifici esistenti per creare due fondamentali centri ricreativi.

Un nuovo paradigma nella progettazione urbana, a partire dalle piccole cose, per arrivare a quelle più grandi. Un passo alla volta. Un approccio che evita proclami da primi 100 giorni. Ma che punta a fare bene il primo bilancio di previsione annuale e triennale, senza rincorse a medaglie. In un’ottica in cui il bello chiamerà sempre più il bello. Le relazioni chiameranno sempre più opportunità. Un modus operandi di cui Luca Gioanola porta appieno l’esperienza maturata con le tante contaminazioni positive vissute durante la sua precedente esperienza di sindaco e di membro del direttivo nazionale dei Comuni Virtuosi che lo ha portato a contatto con alcune delle esperienze più efficienti d’Italia. E a essere ideatore di alcuni progetti ripresi in diversi parti d’Italia.

Gli incontri proseguiranno con il prossimo appuntamento di mercoledì 8 maggio, alle ore 21, al Bar Centrale, insieme alla comunità di San Germano.

Ricerca in corso...