L'incontro di Giorgio Demezzi con gli abitanti di San Germano

Secondo appuntamento del giro nelle frazione del candidato sindaco della lista civica Ritrovare Casale

CASALE MONFERRATO

Salone dell’Oratorio di San Germano gremito con molte persone costrette a stare in piedi, per la seconda uscita del candidato Sindaco Giorgio Demezzi.

Anche in questa circostanza Demezzi ha voluto esordire spiegando che un punto fermo della sua scelta libero dagli ostacoli che i partiti necessariamente comportano è la convinzione di poter agire con maggiore autonomia nel raggiungimento degli obiettivi prefissati. È altresì confortato dalla squadra che lo affianca composta non da professionisti della politica bensì da persone che vantano grande esperienza nel loro lavoro e che sentono un forte desiderio di mettersi al servizio della città.

Per amministrare la città di Casale che vanta un patrimonio di circa 180 milioni di Euro occorre esperienza e saggezza. Al termine del mio precedente mandato in cassa c’erano 12 milioni e ora bisogna ripartire da zero” è stata l’amara costatazione di Demezzi.

Inutile scrivere l’enciclopedia dei desideri durante la campagna elettorale! Gli impegni presi con le priorità concordate con i cittadini vanno mantenuti realizzando subito le cose più urgenti rimandando più avanti gli impegni non prioritari” ha poi affermato.

Demezzi ha poi passato la parola ai giovani che compongono la sua squadra “giovani non nati imparati ma con la voglia di fare”. C’è chi ha illustrato un suo progetto realizzato in assoluta autonomia in grado di promuovere il turismo, ma anche chi vorrebbe realizzare un centro dove i giovani possano confrontarsi e rendere la città più fruibile per i loro coetanei.

Uno dei due medici che sono “in squadra” ha illustrato le criticità in cui versa il nostro ospedale: Occorre cambiare indirizzo per evitare la progressiva emorragia del nostro ospedale. Verrà istituito un assessorato alla sanità che seguirà quotidianamente le problematiche della nostra città e affiancheremo il Sindaco per un confronto serrato con la Regione”.

Hanno poi preso la parola un’operatrice infermieristica che ha proposto di incentivare l’assistenza domiciliare ed una educatrice sociale intenzionata ad incrementare l’ascolto delle persone per meglio progettare le soluzioni necessarie.

Sono poi stati affrontati i temi della sicurezza convenendo sulla necessità di ottimizzare il lavoro della Polizia Locale, incrementare e coordinare meglio le sistema di telecamere inserendo anche quelle mobili, combattere la ludopatia con agevolazione agli esercenti che decidono di eliminarle dai loro locali.

Si è parlato anche di riqualificare la città partendo dalle piccole cose e della necessità di attrarre nuovi insediamenti avvalendosi dei servizi di un consulente d’impresa e di un ufficio marketing che opereranno all’interno del Comune promuovendo il nostro tessuto produttivo.

Occorrerà anche esercitare un miglior controllo sulle società partecipate che concorrono al bilancio del bilancio ottimizzando la loro funzione.

Si è poi aperto il dibattito con i presenti sulle criticità della frazione di S. Germano. Demezzi ha ascoltato gli abitanti e risposto alle loro domande e proponendo soluzioni. Si è parlato nell’ordine di proseguire la realizzazione dei marciapiedi, dell’innesto nella frazione della Roncaglia, della sistemazione del giardino, dell’ampliamento del parcheggio, dell’asfaltatura della piazza, della cura dei fossi, del completamento dei lavori nel cimitero, del controllo della viabilità e della velocità di transito degli automezzi ed infine del conferimento dei rifiuti e di quale sarà il futuro della discarica Bazzani.

In conclusione di serata molte persone presenti hanno voluto esporre direttamente al candidato i loro problemi, i loro consigli e il loro incoraggiamento a proseguire il suo percorso di avvicinamento al confronto elettorale.

Ricerca in corso...