'Liberi tutti e si salvi chi può: le idee pericolose per sicurezza e ambiente della maggioranza'

Intervento del gruppo consiliare del Partito Democratico dopo la discussione di giovedì sera della mozione sulla Ztl

CASALE MONFERRATO

Dal gruppo consiliare del Partito Democratico di Casale Monferrato riceviamo e pubblichiamo integralmente: “La maggioranza di centro destra del Consiglio comunale ha bocciato, appellandosi a giustificazioni contraddittorie e confuse, la nostra mozione che chiedeva il ripristino della ZTL in centro, insieme all'attivazione dei pass gratuiti per gli addetti alla consegna a domicilio e la sospensione del pagamento dei parcheggi blu fino al persistere delle restrizioni legate alla pandemia”.

“Le vie del centro cittadino sono da settimane oggetto di traffico che nulla ha a che vedere con il commercio o le consegne a domicilio ed i lati delle strade sono divenuti estensioni di parcheggio indiscriminato ed incontrollato”.

“Abbiamo cercato in tutti i modi di trovare una ragionevole convergenza, basata semplicemente sul buon senso e sul richiamo alla responsabilità. Ma la risposta è stata contraddistinta da un irragionevole e scomposto arroccamento”.

“Dopo due mesi di attesa per la discussione di questa mozione ci aspettavamo francamente di più e non la difficoltà argomentativa da parte della maggioranza. Nessun contributo è pervenuto dal il Sindaco (così attivo sui social, quanto silente in Consiglio) né da nessun altro membro della Giunta”.

Si prosegue così con il mantenere la sospensione indiscriminata della ZTL, una misura del "libero a tutti" del tutto inadeguata e pure inefficace rispetto al presunto supporto al commercio, che arreca disagio ai cittadini a aggrava, in questo momento già così difficile, le condizioni di tutela della salute. Una situazione che non degenera in modo ancora peggiore, solo grazie al buon senso della maggior parte dei cittadini che evitando di approfittarne, contengano la mancanza di buonsenso dell'Amministrazione”.

“Una occasione persa a scapito della cittadinanza, non della minoranza”.

Ricerca in corso...