La visita del presidente Alberto Cirio all'ospedale Santo Spirito di Casale Monferrato

Accompagnato dal sindaco Federico Riboldi ha visitato il reparto di Fisiatria danneggiato dall'ultimo temporale. Nel pomeriggio anche l'incontro con i sindaci presso la Provincia di Alessandria

CASALE MONFERRATO

(Le immagini della visita del presidente Alberto Cirio all'ospedale Santo Spirito di Casale Monferrato)

(L'intervento del presidente Alberto Cirio presso la Provincia di Alessandria)

Interventi rapidi nelle scuole, un bando per i piccoli comuni e una cabina di regia per l’eternit. Queste le linee guida emerse dall’incontro di oggi del presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio con i sindaci ad Alessandria.

Federico Riboldi, vicepresidente della Provincia di Alessandria e sindaco di Casale Monferrato, il comune maggiormente danneggiato dai recenti nubifragi, ha accolto Alberto Cirio nella sede della Provincia, dove, accompagnato dal Vicepresidente regionale Fabio Carosso, dagli Assessori regionali all’Agricoltura Marco Protopapa e al Turismo Vittoria Poggio, ha incontrato i sindaci della provincia, le associazioni di categoria agricole locali Coldiretti, Confagricoltura e Cia, e la Protezione civile. Presenti inoltre anche i consiglieri regionali Domenico Ravetti, Sean Sacco e Daniele Poggio, i consiglieri provinciali Matteo Gualco, Corrado Tagliabue e Giampaolo Lumi, i senatori Massimo Berutti, Susy Matrisciano e Rossana Boldi e l’ex vicepresidente della Regione Ugo Cavallera.

«Faremo un bando apposito per aiutare gli interventi necessari nei piccoli comuniha annunciato il presidente AlbertoCirio -. È importante poter dare la possibilità a chi vive i territori di decidere cosa è veramente importante. Tra i temi più urgenti ci sono senza dubbio le scuole: alla vigilia dell’apertura dell’anno scolastico la sicurezza degli studenti è una priorità imprescindibile. Ci sono istituti danneggiati dai nubifragi estivi che necessitano di lavori immediati: la Regione può intervenire in questi casi, senza dover aspettare autorizzazioni o risposte da Roma».

Dopo le prime tappe nel Cuneese e a Vercelli, prosegue dunque ad Alessandria e Casale il programma di visite nelle aree danneggiate dagli eventi calamitosi nel periodo estivo. Numerosi, seppur di dimensioni limitate, i danni provocati nel Casalese dai violenti nubifragi il 20 agosto scorso, oltre al sollevamento di parte della copertura dell'ospedale Santo Spirito di Casale Monferrato, dove il presidente Cirio ha volturo fare un sopralluogo per verificare la situazione di persona. Come per le altre aree del Piemonte, anche l’Alessandrino è stato inserito nell’elenco dei territori per i quali la Regione ha chiesto lo ‘stato di emergenza’ venerdì scorso.

Al Santo Spirito  presidente Alberto Cirio è stato accolto dal direttore generale facente funzioni Paola Costanzo, da diversi sindaci e assessori del territorio. Nell'incontro con i medici ha elogiato il loro prezioso lavoro in una struttura d'eccellenza quale è il Santo Spirito e ha annunciato la prossima visita dell'assessore alla Sanità Luigi Icardi. Da parte sua il sindaco Federico Riboldi ha sottolineato l'importanza del presidio ospedaliero per tutto un territorio ampio come è il Monferrato, sollecitandone il rilancio.

(L'intervento del presidente Alberto Cirio presso la Provincia di Alessandria)

Per le parti agricole sono in fase di quantificazione i danni alle attività. Al momento hanno segnalato danni i Comuni di Rosignano Monferrato, Murisengo, Ozzano Monferrato, Camagna Monferrato, Cella Monte, Frassinello Monferrato, Ottiglio, San Guirgio Monferrato Olivola, Sala Monferrato, Terruggia, Treville, Vignale Monferrato, Cerrina Monferrato, Mombello Monferrato, Odalengo Grande, Cereseto, Ponzano Monferrato, Gabiano, Villamiroglio. Entro 45 giorni la Regione trasmetterà le richieste al Ministero all’Agricoltura per i danni alle strutture e per le colture non assicurabili (il riso è quasi totalmente coperto da assicurazioni).

«La struttura dell’assessorato all’agricoltura si è immediatamente attivata per il censimento dei danni – ha dichiarato l’assessore all’Agricoltura Marco Protopapa -. Ora abbiamo avviato le procedure per la richiesta dello stato di emergenza e di calamità naturale. Chiedo di far pervenire in tempo utile al nostro assessorato le segnalazioni dei danni ancora mancanti al fine di permetterci di procedere speditamente nell’iter amministrativo».

Al dossier sui danni in tutta la regione sta lavorando accanto l’assessore all’Agricoltura Marco Protopapa l’assessore alla Protezione civile e infrastrutture Marco Gabusi.

«Parlando di Casale Monferrato è doveroso fare una riflessione sull’eternit – ha sottolineato il presidente Cirio -. Il tema è purtroppo sempre di attualità, ma lo è ancora di più quando, a seguito del maltempo, bisogna mettere mano a tetti e coperture. Su proposta del consigliere regionale Alessandro Stecco realizzeremo una cabina di regia per fotografare la situazione attuale ed essere pronti a fine 2020 per chiedere all’Europa di far rientrare nella prossima programmazione di fondi europei un piano straordinario di smaltimento».

La visita del presidente nell’Alessandrino rientra nel cosiddetto programma ‘lunedì dei sindaci’: un’intera giornata alla settimana in cui la giunta regionale incontra le amministrazioni locali sul posto per un confronto diretto sulle problematiche e le istanze orientato all’individuazione di soluzioni il più rapide ed efficaci possibile.

Il programma di visite del presidente sui territori danneggiati dal maltempo prosegue venerdì 30 agosto a Chieri, giovedì 5 il Verbano Cusio Ossola e venerdì 6 settembre ad Asti.

Ricerca in corso...