Il trionfo di Federico Riboldi: 9074 voti, per la terza volta consecutiva è il consigliere più votato

Il vicepresidente della Provincia ha incrementato, prendendo oltre 2500 voti in più, il risultato di due anni fa

CASALE MONFERRATO

Un vero e proprio successo. Non ci sono altre parole per descrivere il risultato elettorale dalla lista 'La Provincia dei Comuni', nell’elezione per il rinnovo del Consiglio Provinciale, uscito dalle urne giovedì pomeriggio. La vittoria di un gruppo unito trascinato al successo anche dai 9074 voti di Federico Riboldi.

Un vero e proprio record che lo pone per la terza volta al primo posto dei consiglieri più votati della Provincia, con oltre 2mila 500 a voti in più rispetto a due anni fa. Un incremento che premia il lavoro svolto quest’anno trascorso come vicepresidente della Provincia guidata da Gianfranco Baldi.

Un risultato costruito non solo grazie al consenso nei grandi centri, ma soprattutto grazie all’apporto di centinaia di Consiglieri Comunali e Sindaci dei piccoli Comuni che lo hanno lanciato al primo
posto anche della classifica dei voti assoluti con 192 preferenze.

“Una vittoria che in termini numerici supera ogni aspettativa – commenta Federico Riboldi – Il dato più importante è l’aver aumentato il consenso, in modo così netto, dopo un anno di governo dell’Ente. Una grande soddisfazione che significa che ciò che abbiamo fatto è stato apprezzato e il nostro programma futuro approvato. Da domani torneremo a rimboccarci le maniche e continueremo a lavorare come abbiamo fatto fino ad oggi per dare forza ai nostri Comuni, per scuole migliori, strade percorribili, per promuovere il Monferrato e con esso tutto il territorio della Provincia. Un territorio nel quale crediamo fortemente e nel quale hanno dimostrato di credere i nostri tanti elettori. Insieme vinceremo le numerose sfide che ci attendono e che ci vedranno protagonisti nei prossimi due anni di governo della Provincia”.

“Ringrazio gli elettori uno ad uno – conclude Riboldi –. Hanno votato con il cuore e con la testa caricandomi ancor di più di responsabilità e voglia di fare. Avanti!”.

Ricerca in corso...