'I manifesti di CasaPound? Un episodio che non deve più ripetersi'

Il consigliere Pd Matteo Vargiolu Matteo Vargiolu ha presentato un'interrogazione al sindaco Titti Palazzetti sulla questione

CASALE MONFERRATO

Il consigliere del Partito Democratico Matteo Vargiolu ha presentato questo pomeriggio un'interrogazione (in allegato) in consiglio comunale al sindaco Titti Palazzetti sui manifesti (nella foto),apparsi da una settimana circa in città, di CasaPound.

“Negli ultimi giorni – spiega infatti Vargiolu – abbiamo assistito sgomenti all'affissione in vari tabelloni della città dei manifesti promossi da CasaPound. Pur non riconoscendosi ufficialmente nelle definizioni classiche di destra e sinistra, CPI viene comunemente inserita nel panorama dei gruppi e movimenti politici della destra radicale italiana. I suoi esponenti in numerose interviste e comunicati si definiscono "fascisti del terzo millennio” e ingente è il numero degli episodi che li vede coinvolti in fatti di violenza”.

“La Città di Casale Monferrato ha una tradizione fortemente legata a valori repubblicani ed antifascisti e da più parti queste affissioni sono state viste come un insulto per la memoria della comunità”.

“Il servizio sulle pubbliche affissioni per conto del comune di Casale Monferrato è gestito, tramite contratto di servizio dalla partecipata Cosmo, secondo quanto previsto dall'apposito regolamento del Comune di Casale Monferrato”.

“Senza puntare il dito contro l'Amministrazione Comunale, che è titolare del servizio, e tanto meno la dirigenza di Cosmo, che ne è meramente gestore ed agisce secondo le indicazioni del regolamento generale, sono ad interrogare il sindaco su come intenda intervenire affinché fatti analoghi non si debbano ripetere in futuro”.

“La storia di Casale Monferrato e la memoria di tanti nostri concittadini meritano il massimo rispetto. Discorso diverso riguarda l'accoglienza e l'integrazione, che devono essere sviluppati con trasparenza e serietà, garantendo massima cooperazione da una parte e la sicurezza dei cittadini dall'altra”.

Ricerca in corso...