'Fondamentale la riapertura della Casale - Vercelli'

Intervento di Alberto Drera e Tiziano Allera: 'L'ex deputata Bargero, ora nel cda di Trenitalia, operi per la riattivazione'

CASALE MONFERRATO

Da Alberto Drera (nella foto in alto) e Tiziano Allera (foto in basso),rispettivamente capogruppo e consigliere della Lega, riceviamo e pubblichiamo in integralmente questo intervento.

“Riteniamo che – scrivono Drera e Allera – per uno sviluppo del territorio casalese vi siano molte variabili in gioco: il Comune di Casale Monferrato e tutti i Comuni del territorio possono intervenire per cercare di far crescere il tessuto economico e sociale intervenendo in diversi settori”.

“Non esiste un’unica soluzione che possa risolvere tutti i problemi, ma sono necessari una serie di interventi mirati e che abbiano un comune obiettivo. Si deve quindi intervenire per evitare che il decremento demografico, già in atto da diversi anni non solo nel nostro territorio ma in tutta la Nazione, continui a produrre effetti nefasti, e per far crescere le attività commerciali, artigianali ed industriali, oltre al turismo”.

“Sicuramente Casale Monferrato è ubicata in una posizione ottimale per via della geografia che la colloca in una zona intermedia tra Torino, Milano e Genova”.

“La disponibilità di avere due caselli, tra cui Casale Sud in posizione strategica in quanto situato in zona industriale, è sicuramente un altro aspetto importante per chi decide di investire in Casale Monferrato”.

“Un’ulteriore possibilità di sviluppo, dal punto di vita turistico, può derivare dalle opportunità fornite dall’inserimento del Monferrato nel patrimonio dell’umanità Unesco, che attrae turisti non solo dall’Italia ma a livello mondiale. Abbiamo un territorio che può offrire molto sia a livello turistico (abbiamo eccellenze a livello gastronomico ed enologico, i famosi “infernot”, delle magnifiche colline con vigneti a perdita d’occhio, un importante Castello, il Duomo, la Sinagoga, il Museo Civico e la Gipsoteca Bistolfi, il Sacro Monte di Crea, solo per citarne alcuni),sia per le attività stante l’ubicazione del territorio casalese”.

 

“Per garantire al nostro territorio un florido sviluppo e per far in modo che l’intero Monferrato ritorni ad essere di facile accesso per tutti, riteniamo sia importante implementare i collegamenti ferroviari”.

“Ringraziamo l’Amministrazione che sta lavorando strenuamente, nonostante le tante difficoltà, per fare in modo che finalmente la Casale-Mortara ritorni ad operare”.

“Dal nostro punto di vista sarebbe fondamentale che Trenitalia e la Regione Piemonte valutino come valorizzare il Monferrato e come renderlo accessibile tramite collegamenti ferroviari con altre realtà”.

“Siamo felici della nomina dell’ex deputata casalese, Cristina Bargero, come membro del CdA di Trenitalia. Avere una persona in questo ruolo, che conosce la realtà del territorio e le sue difficoltà, siamo sicuri che ci consentirà di raggiungere importanti obiettivi”.

“Il tema più importante che l’ex deputata Bargero dovrebbe trattare, dal nostro punto di vista, sarebbe quello della riapertura della Casale-Vercelli. Riteniamo quella tratta fondamentale per lo sviluppo di Casale Monferrato e di tutto il territorio per l’importanza strategica che ricopre. Da Vercelli ci sono collegamenti costanti con Torino, Novara, Milano e anche con la vicina Francia”.

“Il collegamento Casale-Vercelli sarebbe importante sotto più aspetti: facilitare la vita a tutti i concittadini che lavorano, studiano o hanno interesse a raggiungere le città citate prima e garantire al Monferrato una maggiore attrattività per imprese e turisti. Siamo fermamente convinti che il tema dei trasporti, soprattutto in un mondo interconnesso come questo, sia fondamentale sia in ottica presente che, e soprattutto, in ottica futura. Per questo motivo abbiamo voluto dare un ulteriore elemento di valutazione oltre ai tanti che periodicamente riaffiorano”.

“Pensiamo che questa sia la strada da percorrere e che avere nelle posizioni di vertice l’ex deputata Bargero sia una grande opportunità per tutto il territorio. Speriamo che i dialoghi che verranno siano proficui e collaborativi per cercare di realizzare il meglio per tutto il territorio”.

Ricerca in corso...