Deposito nazionale rifiuti radioattivi: presentato un emendamento per dare più tempo a Regioni e Comuni

Da parte delcapogruppo di Liberi e Uguali alla Camera Federico Fornaro

ROMA

Il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro – componente della Commissione Affari Costituzionale (che insieme alla Commissione Bilancio tratterà il Milleproroghe) – ha presentato un emendamento al cosiddetto Decreto Milleproroghe per aumentare a 180 giorni (dagli attuali 60 giorni) la tempistica delle osservazioni che le regioni, i comuni e i portatori di interesse qualificati, possono  formulare alla Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee ad ospitare deposito nazionale delle scorie nucleari.

Stesso differimento di 120 giorni è conseguentemente richiesto per l’organizzazione del seminario nazionale pubblico da cui dovrebbe scaturire la proposta finale.

“Ho anche presentato – commenta Fornaro – un secondo emendamento che fissa sempre 180 giorni per le osservazioni dei comuni facendo però decorrere i termini dalla fine dell’emergenza sanitaria. Sono fiducioso, anche in relazione alle recenti dichiarazioni del ministro dell’Ambiente Costa, che l’emendamento possa essere accolto”.

Ricerca in corso...