'Convenzione Alpini: cosa sta succedendo?'

Interrogazione del consigliere comunale del Partito Democratico Fabio Lavagno

CASALE MONFERRATO

Il consigliere del Partito Democratico Fabio Lavagno ha presentato un'interrogazione, sottoscritta dagli altri componenti del gruppo consiliare, sul rinnovo della convenzione con gli Alpini per lo svolgimento di iniziative a carattere sociale.

“Gli Alpini a Casale – spiega infatti Lavagno – sono una presenza costante e longeva che ha saputo creare con la città ed il territorio un legame fortissimo. La loro presenza non è riconoscibile solo dalla penna del loro cappello, ma soprattutto è apprezzata per l’instancabile impegno nell’ambito del volontariato e della promozione sociale che riunisce 1300 associati e conta sulla forza di 115 volontari attivi di cui 74 anche impegnati in attività di Protezione Civile”.

“È apparso singolare, pertanto, leggere, sulle cronache dei giorni scorsi, di problematiche relative al rinnovo della convenzione che lega la sezione di Casale dell’Associazione nazionale alpini con il Comune di Casale per lo svolgimento una serie di attività di natura sociale”.

“Tra queste attività a vantaggio della città ricordiamo la possibilità di impiego di personale per lo svolgimento di lavori di pubblica utilità in regime di “pene alternative”, attraverso ulteriore convezione con il Tribunale di Vercelli e iniziative di carattere sociale rivolte a persone che si trovano in precarie situazioni socioeconomiche e svolte in sinergia con i Servizi Socioassitenziali dell’Asl”.

“La convenzione che aveva durata triennale è scaduta nel mese di marzo. Cosa sta succedendo? Quali sono le “questioni burocratiche” a cui si fa riferimento per il non rinnovo della convenzione? Questa situazione è resa ancora più incomprensibile se si tiene conto del contributo annuo relativo che ammonta a 2000 euro”.

“Perdere questo tipo di collaborazione sarebbe un vero peccato e per questo ho presentato un’interrogazione, sottoscritta da tutti i Consiglieri del Partito Democratico, affinché l’Amministrazione possa chiarire e, come auspicabile, confermare la collaborazione tra il Comune di Casale e questa importantissima risorsa associativa della città”.  

Ricerca in corso...