Comitato garanzia amianto: 'La risposta del sindaco ci lascia sconcertati'

Controreplica di Emanuele Capra e Federico Riboldi sull'assenza dei rappresentanti delle opposizioni

CASALE MONFERRATO

Emanuele Capra (Lega Nord) e Federico Riboldi (Fratelli d'Italia) hanno diffuso questa controreplica alle dichiarazioni del sindaco Titti Palazzetti sull'esclusione dei rappresentanti delle opposizioni dal comitato di garanzia per il monitoraggio, l'informazione e la comunicazione sulle azione intraprese in tema di lotta all'amianto: “Letta la nota di replica emanata dal Sindaco Palazzetti - scrivono -, la risposta ci lascia ancora più sconcertati dell’esclusione stessa dei rappresentanti delle opposizioni. Il Sindaco chiarisce infatti che il Comitato non ha “funzioni di rappresentanza politica, ma di monitoraggio operativo” e prosegue “per questo motivo è formato dai rappresentanti delle autorità locali, con compiti specifici e precisi di informazione alla cittadinanza sull’evolversi delle attività di bonifica”.

“Dalle stesse parole del Sindaco - proseguono Capra e Riboldi - emerge tuttavia come il Comitato non abbia invero solo funzioni d’informazione e divulgative, per cui probabilmente sarebbe bastato un addetto stampa dedicato, ma precise mansioni di “monitoraggio operativo”, e quindi di indirizzo, sulle azioni intraprese in tema di lotta all'inquinamento da amianto”.

“Non si comprende pertanto il perché dell’esclusione di un rappresentante delle opposizioni da un organo così importante per il futuro della città, rappresentante che non avrebbe ovviamente in quella sede funzioni politiche, bensì un ruolo istituzionale a garanzia della completa rappresentanza della cittadinanza intera”.

“Non si capisce invece il significato di inserire nel Comitato Sindaco e Vice Sindaco che sono figure del tutto sovrapponibili”.

“Ciò che stiamo chiedendo non sono poltrone o nomine, per inciso non ci opponiamo sin d’ora a che la scelta ricada su consiglieri di altri gruppi consiliari di minoranza, ma che all’interno di un Organo così rilevante per Casale ci siano garanzie di maggiore rappresentatività della collettività intera”.

“Dall’Amministrazione che solo l'anno scorso si definiva “della legalità e della trasparenza” ci saremmo aspettati qualcosa di più”.

Redazione On Line
Ricerca in corso...