Casale - Mortara, l'assessore Marco Gabusi risponde a Federico Riboldi: 'Finalmente buone notizie'

Il titolare dei Trasporti: 'RFI sta completando i lavori di riattivazione e si cerca il locomotore diesel adatto alla linea. Auspico la riapertura entro l'estate 2020'

TORINO

L'assessore regionale ai Trasporti Marco Gabusi risponde immediatamente alla lettera aperta inviatagli questa mattina dal sindaco di Casale Monferrato Federico Riboldi (pubblicata anche dal nostro portale) sulla riattivazione della linea ferroviaria Casale – Mortara. Una risposta (la pubblichiamo integralmente di seguito) che annuncia importanti novità: “RFI sta completando i lavori di riattivazione della linea e siamo impegnati per trovare il locomotore diesel adatto alla linea con cui daremo il via alla fase di test, essenziale per riaprire, successivamente, il servizio ai cittadini”. E come tempi l'assessore auspica una riattivazione entro l'estate 2020.

“Gentile Sindaco, caro Federico,

ti ringrazio per la lettera aperta in cui rammenti la situazione della tratta ferroviaria Casale-Mortara, chiusa dal 2010”.

“Lasciami ricordare come la riapertura della linea sia stata annunciata più volte nel corso degli anni e siano stati disegnati diversi scenari per il ripristino del servizio. Un primo ripristino era stato ipotizzato a fine 2014 per riattivare l’esercizio in occasione dell’Expo 2015, poi rimandato a settembre 2015 e successivamente a dicembre 2018. Tutti gli scenari ipotizzati comportano costi di esercizio annuali non indifferenti, a cui vanno aggiunti i costi per la riattivazione della linea, di cui si occupa RFI, e per la riorganizzazione dei passaggi a livello”.

“Dopo anni di annunci e rettifiche, sono felice di poter dire che ci sono buone notizie. Il cambio di marcia che auspichi nella tua lettera c’è stato: RFI sta completando i lavori di riattivazione della linea e siamo impegnati per trovare il locomotore diesel adatto alla linea con cui daremo il via alla fase di test, essenziale per riaprire, successivamente, il servizio ai cittadini”.

“Promettere tempistiche è complicato ma tenendo conto che le implementazioni dei servizi, normalmente, avvengono in coincidenza con il cambio orario (giugno e dicembre),vorremmo che la prossima estate la tratta fosse riattivata, non disdegnando evidentemente ipotesi migliorative”.

“Il condizionale è d’obbligo, poiché il materiale rotabile non è ancora disponibile, ma sarà mia cura seguire con particolare attenzione il percorso di individuazione dei mezzi in modo che non si perda altro tempo e i cittadini possano nuovamente usufruire di un servizio utile”.

“Sono certo che condivideremo presto la notizia della riattivazione della linea con te, i sindaci e gli enti del territorio".

Cordialmente,

Marco Gabusi

Assessore Trasporti, Infrastrutture, Opere pubbliche, Difesa del suolo, Protezione civile, Personale e organizzazione

Ricerca in corso...