"Basta abusi sui lavoratori, resisteremo e li documenteremo"

Nuovo intervento di Alessandro Abbate, consigliere comunale ed esponente di ItalExit

CASALE MONFERRATO

Da Alessandro Abbate (nella foto),consigliere comunale del gruppo misto ed esponente di ItalExit, riceviamo e pubblichiamo integralmente questo nuovo intervento: “Resisteremo, e documenteremo al mondo libero, gli abusi che state facendo ai lavoratori”.

“Abbiamo perso una battaglia, ma non la guerra, bisogna constatarlo. Molti di quelli che fino a tre mesi fa rimarcavano la propria libertà, i giovani su tutti, hanno ceduto di fronte alla 'minaccia' di non poter avere più accesso libero ai locali e, di fronte al primo 'buh', si sono spaventati e ora hanno anche completamente cambiato visione e idea”.

“Mi permetto di dire che se i rivoluzionari sono questi, allora quella rivoluzione tanto acclamata da diverso tempo nel nostro Paese, non avverrà mai”.

“Paradossalmente, coloro i quali stanno tenendo e stanno cercando di fare valere la propria sacrosanta libertà sono stati proprio i più adulti che hanno manifestato e che si stanno coalizzando per cercare di fermare questa follia che è diventata legge”.

“Una legge ingiusta, discriminatoria e senza senso che rovinerà la vita a milioni di persone. Quelle persone che già si sono viste compromettere il proprio rapporto con altre persone che si stanno rivelando ipocrite e cattive nei confronti di chi non si è allineato ad un modus operandi al limite del fascismo, in atto da due anni”.

“Nel mentre, tantissimi lavoratori stanno pagando per poter svolgere il proprio lavoro, proprio come avviene coi caporali e si stanno facendo distruggere il naso, nell'indifferenza generale di persone che sembrano completamente essere state plagiate da questo sistema”.

“Qualche mese fa qualcuno mi definì un alieno. Esattamente come mi sento in questo momento. Siamo tanti a sentirci alieni in questo momento. a sentirci estranei a casa nostra”.

“E nella speranza remota di vedere finire un giorno tutto questo, non ci resta che combattere, da minoranza, con tutti i mezzi che abbiamo a disposizione: primo su tutti, il documentare al mondo libero, quello che sta accadendo oggi nel nostro Paese”.

“Un abuso dietro l'altro con la scusa della 'pandemia' per altro imposti da un governo illegittimo, che va avanti da quasi dieci anni, da quando in questo paese i cittadini si sono visti perdere di valore il proprio voto. Per molto meno, in altri paesi si sarebbe già ribaltato tutto, ma qua no”.

“Qua, noi alieni, dobbiamo convivere con persone che esultano per tutto questo: persone che attraverso questo,sperano di vedere prendere piede una nuova vita, più ristretta, più snella e più, a loro dire, moderna e alla portata di coloro i quali stanno guadagnando attraverso tutto questo”.

“State ridendo di fronte ad uno dei più grandi abusi della storia recente di questo Paese e noi documenteremo tutto e faremo vedere agli altri paesi liberi, che considerano libero, ignari di ciò che sta accadendo, anche il nostro, lo schifo che avete accettato, la condizione a cui avete costretto coloro i quali mandano avanti la macchina Italia. I lavoratori. Per non parlare della gente libera. Vergognatevi”.

Ricerca in corso...