'Al lavoro per una prospettiva che unisca tutte le forze progressiste che vogliono cimentarsi nel governo cittadino'

Intervento della lista civica Casale Cuore del Monferrato: 'In questa amministrazione Pd e Mdp hanno considerato la coalizione una zavorra da scaricare'

CASALE MONFERRATO

Dalla lista civica 'Casale Cuore del Monferrato' riceviamo e pubblichiamo integralmente questo intervento, firmato da Roberto Quirino ed Elena Sassone per il Coordinamento – Laboratorio Socio Politico e da Assunta Prato e Davide Sorisio per il gruppo consigliare.

“Casale Cuore del Monferrato - scrivono - è nella coalizione di centro sinistra che storicamente ha governato la città e che oggi pare in stato comatoso”.

“Durante quest'ultima tornata amministrativa il Partito Democratico (PD e MdP) di Casale ha dimostrato con i suoi atti di considerare la coalizione una zavorra da scaricare, trattando gli alleati come un ostacolo alla linea politica di cui si considerava unico depositario, linea però difficile da individuare a causa di contrapposizioni, personalismi e contraddizioni”.

“L’Amministrazione cittadina è quindi stata spesso ostaggio di una condotta incentrata sulla ricerca del massimo profitto politico immediato e sulla soddisfazione indiscriminata di qualsivoglia richiesta, senza riferimento al programma di governo dichiarato agli elettori dal Sindaco”.

“Il populismo amministrativo ha così scardinato le modalità di confronto e condivisione, pur difficili e imperfette, patrimonio delle passate amministrazioni di centro-sinistra”.

“Noi sentiamo profondamente sulle nostre spalle l’eredità del patrimonio di Cultura politica e amministrativa – di cui molti nostri alleati sono orfani – tramandatoci da Sindaci come Riccardo Coppo e Paolo Mascarino, padri fondatori di una Politica “differente”, compagni e amici del nostro passato”.

“Non abbiamo mai smesso di lavorare e ancora oggi siamo impegnati a proseguire il “Laboratorio Socio Politico Casale Cuore del Monferrato” per costruire un movimento progressista che offra un programma per il futuro del nostro territorio, semplice comprensibile verificabile nelle fasi intermedie, partecipativo e inclusivo”.

“Ci hanno contraddistinto l’esperienza amministrativa e le modalità di lavoro; siamo stati capaci di mettere a disposizione del bene comune e nell’interesse della città il meglio di storie e culture superando pregiudizi e stereotipi. Abbiamo dimostrato che mettendo alla base delle nostre scelte valori chiari e visioni lungimiranti, si può fare molto per la propria comunità anche senza mezzi e contro tutti”.

“Su queste considerazioni quindi non può che essere chiaro il nostro futuro politico e cioè la proposta di una “prospettiva unitaria” che unisca tutte le forze che vogliano con noi cimentarsi nel governo cittadino. I personalismi, le candidature provocatorie e le prove di forza non ci interessano. Ciò che vogliamo offrire è una casa comune a tutti coloro che con noi vogliano perseguire valori sociali, civili, ambientali ed etici”.

Ricerca in corso...