CLOSE X

Sempre più intensi i controlli dei carabinieri sul territorio

Denunce per truffa e sostituzione di persona e per furto in un negozio di abbigliamento

CASALE MONFERRATO

Nel corso dell’ultimo fine settimana, la Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato ha impiegato un elevato numero di uomini e mezzi in servizi istituzionali di prevenzione e repressione dei reati, dedicando particolare attenzione al controllo dei soggetti sottoposti a misure di restrizione, al contrasto ai reati predatori e all’attività investigativa per la repressione delle truffe.

In particolare, sono stati ottenuti i seguenti risultati. I carabinieri della stazione di Occimiano, al termine di approfonditi accertamenti di polizia giudiziaria, hanno denunciato in stato di libertà un 38enne italiano residente nel torinese per truffa e sostituzione di persona.

Il 38enne, nel 2017 lavorava come direttore commerciale per una società di telefonia con sede nel torinese, per la quale avrebbe dapprima stipulato dei regolari contratti telefonici con una ditta di trasporti, anch’essa con sede in quella zona, e in seguito avrebbe usato le generalità del legale rappresentante di quella ditta e il timbro della società per stipulare in modo fraudolento altri cinque contratti telefonici intestati alla ditta di trasporti ma in uso a terzi.

I carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile – Aliquota Operativa, nel corso dell’attività di contrasto ai reati predatori, hanno denunciato in stato di libertà un 40enne marocchino con precedenti di polizia, che avrebbe asportato da un negozio di abbigliamento, di un noto centro commerciale casalese, un giubbotto del valore di circa 70 euro (foto in alto). Dalla segnalazione giunta alla Centrale Operativa dei Carabinieri, grazie ad alcune indicazioni, si è risaliti all’extracomunitario e alla sua abitazione, dove veniva trovato in possesso del materiale sottratto, poi restituito al proprietario del negozio.

Sempre i carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile – Aliquota Radiomobile, nel corso di attività di controllo del territorio, hanno tratto in arresto, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Vercelli, una 31enne rumena, che dovrà scontare due mesi di reclusione per violazione della normativa in materia di misure di prevenzione.

Nei prossimi giorni i controlli verranno ripetuti con la medesima intensità, con l’impiego di personale sia in divisa che in borghese.

Ricerca in corso...