Iniziata la preparazione del nuovo Real Cerrina

Unica formazione piemontese militante in serie B tamburello open nazionale

CERRINA

Sabato sul campo di Solonghello, agli ordini del “patron” Cavallo è iniziata la preparazione per la formazione del RealCerrina di serie B che affronterà, unica in tutto il Piemonte, il campionato di serie B open che anche quest’anno sarà suddiviso in due gironi da 7 squadre, che avrà inizio a fine mese di marzo.

Nel primo girono troviamo Real Cerrina, Bonate, Ciserano, Castelli Calepio, Dossena, Arcene e il Castiglione delle Stiviere di MN. Nel secondo girone troviamo tre formazioni mantovane, tre trentine e il Fontigo di Treviso. Le prime tre di ogni girone si qualificano ai play off mentre se ultime quattro si qualificano ai play-out.

La formazione del Real Cerrina del nuovo anno è completamente rinnovata, unici rimasti il terzino d’esperienza Massimiliano (Ciccio) Ledda, ed il coach Aristide Cassulo. A fondo campo a destra, alla battuta, il capitano Federico Tanino (proveniente dal Cinaglio di serie B) mentre al suo fianco ci sono due mancini per un solo posto: Marco Marostica di Cremolino (proveniente dal Grazzano a muro ma con un recente passato da fondocampista open a Cremolino) e Luca Lorenzin di Cerreto d’Asti (proveniente dal Tigliole di serie C ma che in passato aveva già giocato con Tanino ai tempi del Rilate).

Nel ruolo di mezzo volo, a sostituire Luca Marchidan approdato nella squadra campione d’Italia di serie A del Cavaion, ci sarà Andrea Bonelli, proveniente dal Grazzano campione d’Italia di serie A del muro. A completare il quintetto Massimiliano “Ciccio” Ledda, unico superstite della formazione della scorsa stagione, mentre il sesto uomo sarà Alberto Finotto di Monale, anche lui ex Tigliole che scalpita per un posto di titolare.

Una squadra rinnovata, ringiovanita e motivata, in cerca di una tranquilla salvezza, ma non è da escludere l’accesso ai play-off, perché non sono i nomi altisonanti a vincere le partite ma le prestazioni dei giocatori sul campo che coach Cassullo sa come ottenere motivando al massimo i giocatori a sua disposizione.

In ogni caso le favorite per la vittoria finale del campionato di serie B sono sicuramente la corazzata Arcene dei fratelli Weber e Bertagna, Barbazeni ed il "nostro" Cozza e il Castiglione delle Stiviere di Alessandro Fraccaro, Alberto Tommasi con in mezzo Andrea Marcazzan reduce da numerose stagioni in serie A.

A Cerrina quest’anno, oltre alla formazione di punta di serie B, ci sarà anche una formazione di serie D che punta alla vittoria del campionato di categoria, capitanata da Alberto Uva e che scenderà in campo con Daniele Cornaglia, Fabio Carosso, Alessandro Rodella e Fausto Benetazzo e che darà filo da torcere al Gabiano di serie C nel campionato regionale piemontese interserie C-D.

Ricerca in corso...