Conferenza al Museo di Storia Naturale di Milano per la casalese Sabina Malgora

La ricercatrice monferrina è stata invitata quale ideatore e curatore della nuova esposizione al Museo Civico di Scienze Naturali di Brescia

MILANO

Mercoledì scorso, nonostante la copiosa nevicata, aula magna gremita al Museo di Storia Naturale di Milano per la conferenza della ricercatrice casalese Sabina Malgora, che dirige da dieci anni il centri ricerche e sviluppo progetti Mummy Project, noto a livello internazionale.

La serata è stata organizzata dal Centro Studi Africani, diretto dal dottor Gilberto Modonesi, che ha sede all’interno del museo.

Malgora è stata invitata quale ideatore e curatore della nuova esposizione museale “Una “moderna” Camera delle Meraviglie. Mummie Egizie tra Storia, Scienza e Tecnologia”, al Museo Civico di Scienze Naturali di Brescia, diretto da Paolo Schirolli, inaugurata lo scorso 15 dicembre.

La conferenza ha raccontato gli anni di ricerca sui reperti egizi ritrovati nei magazzini del museo, l’ideazione del percorso espositivo, la realizzazione della nuova sezione museale che li espone, fatta grazie al Comune di Brescia ed al Mummy Project Research ed ad un pool di collaboratori preziosi tra cui Vittoria Oglietti di Smov, Studio Alquati di Milano, Roberto Poli, Mediterraneo Antico con Paolo Bondielli e di sponsors quali GP Batteries, Enzo Omodei Srl, Industria Colori, Morreale, Gemini Rx, ASST Fatebenefratelli Sacco.

È stata un’occasione sia per approfondire alcuni temi dell’esposizione e presenti anche nel catalogo e per far toccare con mano cosa significa realizzare ex novo un progetto museale. I 27 reperti organici, zoologici e antropologici, di provenienza egizia, tra cui tredici mummie di animali, tre teste umane e dieci frammenti di mummie umane di cui tre mani, tre piedi, una tibia-fibula, un frammento di bende e due pacchetti di frammenti ossei e dita sono stati mostrati attraverso video che permettono vere e proprie autopsie virtuali.

Proprio loro e la ricerca multidisciplinare che ha permesso di scoprirli ed indagarli sono i protagonisti della nuova esposizione bresciana che merita di essere visitata così come le altre stupende collezioni del Museo, un fiore all’occhiello nel panorama museale italiano.

Ricerca in corso...