English Roses, too easy to fall in love with them - Rose inglesi, troppo facile innamorarsi di loro

La nuova puntata della nostra rubrica Monferrato International, a cura del Sacro Cuore International School

CASALE MONFERRATO

(Giardino Valtegna)

English Roses, too easy to fall in love with them.

When I hear the word May, whether it’s sunny or snowing outside, a bell rings in my head and my fIrst thought are roses. Or better, English roses, my favorite.

We are lucky enough to live in one of the few places in Italy where English roses grow as healthy and luscious as in their native home: our configuration of the territory and the climate allow a perfect and healthy growth of one of the most fragrant, colorful and differently shaped categories of roses. 

I can’t think of anything better than reading a book under a cascade of fragrant rose blooms; if only smell could last vivid in our memory all year long. There is no such thing as an English rose fragrance.

Roses have always had a special place in English gardens, as well as in Italians’, Elizabeth the First was often portrayed with a white rose, different varieties of roses are included in heraldry of the most ancient noble families, letting aside the War of the Two Roses.

But it’s only in recent times, that a young breeder introduced what we commonly call today “English roses”. David Austin, around 1950, started to combine the positive re-blooming attribute of the modern tea rose with the vigor, form and intense fragrance of the old world roses. With great success, that lasts and improves today, less than one year after his death, English Roses have become one of the most appreciated categories of roses all around the world.

English garden roses have, in fact, the lavish flowers and pleasing fragrance people love about roses, amply supplied on vigorous, lush, disease-resistant bushes that flower all season long. A lot.

It is easier to learn how to grow English roses than traditional tea roses: there are varieties that can be grown as climbers and as container plants for small gardens or terraces, and the shrub varieties combine well with other plants and flowers in a mixed border. There are pinks, whites, yellows and reds available with many subtle nuances in between. Most noteworthy are their romantic and soft blooms with different shapes that go from flat, cupped, globular, high centered, pon pon, to quartered and arguably the most inebriant fragrance anywhere in a garden. English roses are renowned for their powerful and delightful fragrances: they include the full range of aromas found in classical old roses or tea roses and can be grouped into five basic types including myrrh, fruity, old rose and tea rose.

Most English roses grow well in zones 5-9 and Monferrato, as well as the largest part of north of Italy which is located in zone 9. English roses were bred for mild climates and cooler summers, but many varieties are, as we do, slowly adapting with our climate change: in warmer areas, rich colored blooms will fade in too much direct sun, so they will appreciate a little afternoon shade.

Partial shade or south walls, pots, hedges or mixed borders (very British),climbers or ramblers, early and late flowering, from single petal to full petal, fruity old tea rose scented: every inclination and needing has its own solutions.

There’s no excuse, dear Monferrini, not to have at least one of these beauties in your own garden or on your terrace to cheer up your day.

 

In June 'Monferrato international' will talk about Monferrato as a tourist destination of great interest as a World Heritage site and a place where you can discover and share flavors and traditions. This article will be written for the first time in Spanish. Don't miss it!

(Giardino Valtegna)

Rose inglesi, troppo facile innamorarsi di loro. 

Quando sento la parola maggio, che fuori ci sia il sole o nevichi, il mio primo pensiero va alle rose. O meglio alle rose inglesi, le mie preferite.

Siamo fortunati da vivere in uno dei pochi posti in Italia dove le rose inglesi crescono robuste e rigogliose come nella loro terra madre: la nostra configurazione del territorio e il clima permettono una crescita perfetta e in salute di una delle categorie di rose più fragranti, colorate e dotate di diverse forme di fiore.

Non riesco pensare a nulla di meglio che leggere un libro sotto una cascata di boccioli di rose profumatissime: se solo il loro profumo potesse rimanere vivido nella nostra memoria per tutto l’anno: non c’è niente come la fragranza di una rosa inglese.

Le rose hanno sempre avuto un posto speciale nei giardini inglesi, così come in quelli italiani ovviamente, Elisabetta I era spesso rappresentata con una rosa bianca, diverse varietà di rose sono incluse negli stemmi araldici delle più antiche famiglie nobili inglesi, senza dimenticare la Guerra delle due Rose. 

Ma è solo in tempi più recenti che un giovane ibridatore ha introdotto quelle che oggi chiamiamo comunemente rose inglesi. David Austin negli anni ‘50 iniziò a combinare la caratteristica rifiorente delle rose Tea moderne con il vigore, la forma e l’intensa profumazione delle rose antiche. Con grande successo, che dura e cresce ancora oggi, a meno di un anno dopo la sua morte, le rose inglesi sono diventate una delle più apprezzate categorie di rose in tutto il mondo. 

Esse hanno infatti I fiori sontuosi e la fragranza per cui la gente ama generalmente le rose, portati su cespugli vigorosi, resistenti alle malattie, che fioriscono tutta la stagione. E quanto fioriscono!

Oltretutto è più facile imparare come crescere rose inglesi che le tradizionali rosa Tea: ci sono varietà che possono essere cresciute come rampicanti, altre come piante da vaso per piccoli giardini e terrazze, altre come cespugli che ben si combinano con altre piante e fiori in una bordura mista. Ci sono varietà rosa, bianche, gialle e rosse con tantissime differenze di nuance tra una e l’altra. Degno di nota è ovviamente anche il tipo di fiore, con petalo singolo o coppa piena e differenti forme che vanno da coppa, a corolla piatta, convessa, pompon, semidoppia o anche semplice, romantico e delicato, sicuramente dotato della più inebriante fragranza che si può scovare in qualsiasi parte del giardino. Le rose inglesi sono famose anche per il loro profumo molto forte e delizioso. Includono tutta la gamma di fragranze che si possono trovare nelle classiche rose antiche o nelle rose Tea e possono essere raggruppati in cinque tipi: mirra fruttato, muschio, rosa antica e rosa Tea.

La maggior parte delle rose inglesi crescono bene in zone climatiche tra 5 e 9 e il Monferrato come la maggior parte del Nord Italia e situato in zona 9. Le inglesi sono state create per un clima mite ed estati fresche ma molte varietà si stanno adattando lentamente, proprio come noi, al cambiamento climatico: in zone più calde, le rose dal colore più forte sbiadirebbero al sole diretto, ma basterebbe pensare di posizionarle in un posto dove non prendono sole nel pomeriggio.

Semi ombra o muri assolati, vasi, siepi o bordure miste, rampicanti o ricadenti, che fioriscono presto o tardi, a fiore singolo o coppa, con profumo dal fruttato al muschiato: ogni bisogno e preferenza trova facilmente le sue soluzioni. 

Non ci sono quindi scuse, cari monferrini, per non avere almeno una di queste bellezze nel vostro giardino o nella vostra terrazza per rallegrarvi la giornata. 

 

A Giugno 'Monferrato international' parlerà del Monferrato come destinazione turistica di forte interesse in quanto area Patrimonio dell'umanità e luogo in cui scoprire e condividere sapori e tradizioni. Il tema verrà sviluppato per la prima volta in lingua spagnola. Non perdetevelo!

(Rose in un giardino monferrino)

Ricerca in corso...