'Pane, pace e libertà - Storie di donne della Resistenza' con Enrica Morbello Core

Sabato 1 dicembre, alle 21, Castello di Casale Monferrato, opera teatrale con le R/Esistenti e un'ospite speciale. Spettacolo organizzato da Anpi e Albero di Valentina

CASALE MONFERRATO

Appuntamento imperdibile sabato 1 dicembre, alle 21, presso il Castello di Casale Monferrato. Andrà in scena l’opera teatrale 'Pane, Pace e Libertà - Storie di donne della Resistenza' e vedrà, nel cast de Le R/Esisenti, la partecipazione straordinaria della nostra partigiana Enrica Morbello Core !

Organizzato dalla collaborazione tra l’ANPI Casale Monferrato e L’Albero di Valentina, lo spettacolo nasce dal desiderio di riconoscere, far conoscere e mantenere nella memoria il ruolo avuto dalle donne nella Resistenza, spesso celato da una Lotta di Liberazione declinata al maschile. È la voce di donne che non solo sono state staffette e hanno garantito una comunicazione essenziale per la riuscita delle azioni, ma che si sono anche impegnate attivamente in prima persona, diventando una componente fondamentale del movimento partigiano. Donne che hanno accolto, ospitato, curato, nutrito partigiani e alleati, che hanno recuperato i corpi di coloro che avevano perso la vita.

Durante la seconda guerra mondiale, in Italia, 70.000 donne si sono organizzate in Gruppi di Difesa della Donna; circa 35.000 partigiane hanno operato come combattenti, molte sono state arrestate, uccise in combattimento o deportate in campi concentramento. A centinaia sono state fucilate.

Ora come allora nuove Resistenti rivendicano Pane Pace e Libertà, come Ilaria Alpi, Giusy Nicolini, Ilaria Cucchi, Silvia Romano, le madri di Plaza de Mayo, le ragazze combattenti curde e tutte le donne che resistono e che sono vittime di violenza e femminicidio. Questo proprio a una settimana dalla giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

Sulla scena, scarnamente decorata, si susseguono le protagoniste dello spettacolo, donne comuni che hanno deciso di combattere, di resistere e di opporsi all’oppressione nazifascista. I loro racconti sono brevi monologhi che ci fanno scoprire, con un racconto in prima persona, la vita e le emozioni delle protagoniste. Le parti recitate sono intervallate dal suono dolce e nostalgico della fisarmonica, suonata dal vivo.

La Compagnia delle R/Esistenti nasce nel 2014 a Mede Lomellina e dalla volontà di dare voce alle donne, alle loro storie e alla loro Storia. Composta da attrici non professioniste, è un gruppo tra pari, a geometria variabile, in cui le funzioni di sceneggiatura, regia, recitazione sono condivise.

La compagnia ha messo in scena Ni una mujer mas, dedicata alle vittime del femminicidio e Anna e le donne, dedicata ad Anna del Bo Boffino. Pane, Pace e Libertà è il terzo frutto di questo lavoro collettivo, il primo scritto e sceneggiato dalle R/Esistenti.

Ricerca in corso...