La presentazione del libro di Maura Maffei organizzata dal Leo Club

Prossimo service a fine maggio con una raccolta fondi per la ricerca sul mesotelioma

CASALE MONFERRATO

Sabato 12 maggio si è svolta presso l’accademia Filarmonica la presentazione del libro di Maura Maffei “Anna, che custodì il giovane mago”, organizzata dal Leo Club Casale Monferrato e Fai Giovani in collaborazione con la casa editrice casalese “Edizioni della Goccia” di Davide Indalezio.

L’evento nasce da una precedente collaborazione con la stessa casa editrice nel mese di novembre, durante la quale Indalezio aveva concesso ai ragazzi il 30 percento sul ricavato delle vendite da devolvere in beneficenza.

Subito dopo i giovani Leo si erano ripromessi di rifare questa esperienza e l’occasione si è presentata proprio grazie ad una Leoncina, Maria Vittoria Amelotti, la quale è stata scelta da Maura come volto per la copertina del suo nuovo libro, ritratta nelle vesti della marchesa del Monferrato Anna d’Alençon, protagonista del romanzo.   

“Siamo veramente felici della possibilità che Maura ci ha dato – commenta Lorenzo Turino, presidente Leo Club Casale Monferrato e capo delegazione FAI giovani –. Con lei c’è stata da subito intesa ed è stato un piacere poterla aiutare nella presentazione del romanzo e nel creare un momento di vivace convivialità subito dopo grazie ad un piccolo rinfresco”.

L’affluenza è stata notevole, anche grazie alla presenza di alcuni membri di Lions Club Host e Marchesi, delegazione Fai Casale e famigliari, i quali sostengono i ragazzi in ogni loro iniziativa. La vendita del libro ha portato ad un ricavato consistente, una parte del quale verrà utilizzato per sostenere l’associazione casalese Silvana Baj mentre l’altra sarà destinata al fondo Fai per l’ambiente.  

Il prossimo evento per i Leo sarà la seconda edizione del service “Un ruggito per la ricerca”, sabato 27 e domenica 28 maggio presso il Castello di Casale Monferrato, dove oggetti d’arte offerti dal Lion Gian Marco Savio saranno venduti per contribuire alla raccolta fondi per il mesotelioma. Questo sarà l’ultimo service per i nostri Leo, ai quali non resterà solo che organizzare la festa di chiusura del loro primo anno leonistico.

Ricerca in corso...