'La legge della Doc': un video documentario dedicato a Paolo Desana

Realizzato dal Collettivo Teatrale Casalese, in collaborazione con il Comitato Casale Monferrato Capitale della Doc

CASALE MONFERRATO

Il Collettivo Teatrale Casalese, in collaborazione con il Comitato Casale Monferrato Capitale della Doc ha realizzato questo bel video documentario, 'La legge della Doc, dedicato a Paolo Desana, il parlamentare casalese padre appunto della legge sulla Doc.

Il video è stato inserito ed è consultabile sul sito dell’Unione Italiana Vini, la più importante organizzazione italiana del settore vinicolo

“Il bel documento ricorda Paolo Desana – si legge nella presentazione curata dall'archivista Francesco Benatti –, proponendo in particolare una lettura (interpretata da Giorgio Milani) del discorso che l’allora Senatore proferì al Senato nella seduta pomeridiana del 9 ottobre 1962, in occasione del voto per le deleghe al Governo per l’emanazione delle norme per la tutela delle denominazione di origine dei vini (che poi si tradusse nel già citato Dpr 930/1963) e per l’emanazione di norme per la repressione delle frodi nella preparazione e nel commercio dei mosti, vini ed aceti, che portò al Dpr 12 febbraio 1965, n. 162”.

“Il video prosegue, sempre accompagnato da una ricca antologia di immagini conservate nell’archivio storico del Comitato Casale Monferrato Capitale della DOC, con la riproposizione di una successiva intervista che lo stesso Paolo Desana concesse sullo stesso tema della protezione delle denominazioni di origine del vino”.

“Il Comitato Casale Monferrato Capitale della DOC – Centro di Documentazione della DOC si è costituito nel 2015 e da allora si propone di promuovere la cultura della Denominazione di Origine, con svariate iniziative didattiche e culturali”.

“Nella sua sede, presso il Castello del Monferrato, sono conservati documenti e volumi di grande interesse per la ricerca storica del settore vitivinicolo, quali ad esempio appunti e bozze di articoli di Paolo Desana, o la corrispondenza dello stesso con alcuni dei più importanti esperti- italiani e non – di viti-enologia, per un periodo che va dagli anni Cinquanta alla fine degli anni Ottanta dello scorso secolo”.

“Tra questi ci piace segnalare, per recente acquisizione, un lungo dattiloscritto Ferdinando Marescalchi (fratello di Arturo) in cui è ricostruita in forma annalistica l’attività politica e professionale di Arturo Marescalchi, già fondatore anche de Il Corriere Vinicolo. Questo manoscritto, donato al Centro di Documentazione della Doc dalla famiglia Marescalchi, è stato acquisito in forma digitale anche dall’Archivio Storico di Unione Italiana Vini, per gentile concessione del Comitato e del suo presidente Andrea Desana”.

Il video è stato inoltre inviato per un opportuno utilizzo e diffusione ai più importanti Enti ed Istituzioni del settore agricolo italiano in occasione del prossimo Trentennale della scomparsa di Paolo Desana ed entrerà a far parte dell’archivio del Fondo Desana che a breve sarà riconosciuto dal Ministero dei Beni Culturali come Bene di Interesse Storico.

Ricerca in corso...