'Incipit Offresi' torna in Biblioteca Civica

Giovedì 4 aprile, a partire dalle ore 18: ci sarà spazio per una decina di scrittori-concorrenti di ogni età

CASALE MONFERRATO

C’è forse qualcuno, fra gli appassionati della lettura, che non è mai stato sfiorato dall’idea di scrivere un libro? Quanti, invece, pur avendo un proprio romanzo chiuso in un cassetto, non hanno mai avuto l’occasione o il coraggio di proporlo a un editore?

Incipit Offresi è un’iniziativa ideata e promossa dalla Fondazione ECM – Biblioteca Archimede di Settimo Torinese e Regione Piemonte, con la collaborazione della casa editrice SUR e della Scuola del Libro, e con la sponsorizzazione di Lavazza e NovaCoop. Un’opportunità unica per dar voce al proprio talento e trasformare un sogno in un cassetto in un progetto concreto e realizzabile.

Incipit Offresi è un’occasione innovativa per diventare scrittori e promuovere la scrittura, una scommessa basata su poche righe, un investimento sulle potenzialità dell’autore. La vera chance dell’iniziativa è la possibilità offerta agli aspiranti scrittoridi incontrare e dialogare direttamente con gli editori coinvolti nelle varie fasi del progetto, farsi conoscere e raccontare la propria idea. Un vero e proprio talent della scrittura,lo spazio dove tutti gli aspiranti scrittori possono presentare la propria idea di libro.

Giunto quest’anno alla sua terza edizione, Incipit Offresi è un format a tappe che si svolgono nelle biblioteche per raccontare come il luogo che per eccellenza accoglie e preserva i libri possa diventare anche la sede dove far nascere e crescere nuove opere.

Tra queste tappe la Biblioteca Civica "Giovanni Canna” non poteva mancare: giovedì 4 aprile, a partire dalle ore 18, nella sede di via Corte d'Appello 12, Incipit Offresi sarà per il secondo anno consecutivo a Casale Monferrato.

Ci sarà spazio per una decina di scrittori-concorrenti, di ogni età, minori compresi, che avranno la possibilità di leggere direttamente le prime righe della propria opera, l’incipit: un massimo di 1000 battute con le quali catturare l’attenzione dei lettori.

Sarà dunque una sfidatutta a colpi di incipit. 60 secondi di tempo per leggere o raccontare e poi la parola passerà alla giuria tecnica (composta da editori, librai, bibliotecari, lettori assidui e lettori occasionali della biblioteca ospitante) ma soprattutto al pubblico presente, chiamato a giudicare con il proprio voto i lavori presentati.

Come in ogni concorso che si rispetti, ci sarà una classifica finale: i due incipit che al termine della tappa si riveleranno i migliori potranno accedere direttamente alle semifinali che si svolgeranno nelle settimane successive. Gli 8 migliori classificati delle semifinali si incontreranno poi a maggio, per la grande finale al Salone Internazionale del Libro di Torino.

Sarà un pomeriggio all'insegna della lettura e della presentazione di opere inedite, ma sarà anche un'occasione per riflettere, con ironia, sui temi della scrittura, degli scrittori e dei lettori. Ad animare la tappa casalese del concorso ci saranno gli attori del gruppo B-Teatro, associazione culturale attiva nell’ambito dell’improvvisazione teatrale, che con intermezzi di intrattenimento coinvolgeranno il pubblico e i concorrenti in un vero e proprio spettacolo con al centro il mondo dei libri e i locali stessi della biblioteca.

Chi vuole cimentarsi in questi "sessanta secondi che possono cambiare la vita" (si fa per dire) può iscriversi a incipit inviando una mail o telefonando direttamente all'organizzazione (incipitpiemonte@gmail.com, tel. 011.8020588 - cell. 339.5214819) oppure con le stesse modalità direttamente alla Biblioteca “Canna” (bibliote@comune.casale-monferrato.al.it, tel 0142444246).

Le iscrizioni si chiuderanno al raggiungimento dei 10 iscritti.

Per gli amici della biblioteca, dunque, una ghiotta occasione per ascoltare il talento letterario dei propri cittadini e per partecipare a uno spettacolo divertente e intelligente. L'ingresso, naturalmente, è libero.


 

Ricerca in corso...