Chanukkah a Casale Monferrato: arte e amicizia nel segno della luce. Anche on line

Si comincia il 10 dicembre con i musei ebraici di Padova e Casale insieme per #ITALIAEBRAICA Il 13 dicembre la presentazione delle lampade destinate al Museo dei Lumi con sette nuove opere

CASALE MONFERRATO

La Comunità Ebraica di Casale Monferrato si prepara a celebrare anche quest'anno la ricorrenza di Chanukkah. Sono diversi gli appuntamenti in programma per quello che è sempre stato un momento di amicizia, aggregazione e arte sotto il segno della “luce”, parola per molte ragioni al centro di questa festa. Appuntamenti che quest'anno si svolgeranno rigorosamente on line per evitare qualsiasi genere di aggregazione, e chissà che questo non ampli ancora di più la partecipazione di un momento di molto sentito che ha visto nelle scorse edizioni radunarsi ogni anno centinaia di persone in vicolo Salomone Olper.

Secondo la tradizione ebraica in cui i giorni iniziano e finiscono al tramonto Chanukkah inizierà al calare del sole di giovedì 10 dicembre e così alle ore 18, le comunità di Padova e Casale si presenteranno insieme al debutto di un articolato progetto denominato #ITALIAEBRAICA, che unirà idealmente tutti i luoghi di cultura dell'ebraismo italiano. Sulla piattaforma Zoom infatti ogni mese due musei per volta saranno protagonisti di un episodio, costruendo insieme un unico racconto che avrà al centro i beni culturali ebraici italiani, le persone, le famiglie, gli usi e i costumi che li accomunano. Il dialogo metterà in luce l’intreccio di storie che legano una comunità all’altra.

La scelta di Padova e Casale per il primo appuntameno del progetto è proprio legata alla festa delle luci, a Casale ha sede infatti il Museo dei Lumi una straordinaria collezione di Chanukkiot (questo il nome del candelabro in uso a Chanukkah le cui otto lampade vengono accesi progressivamente ad ogni giornata della festa da una nona lampada: lo shammash. Realizzate da importanti artisti italiani e internazionali appositamente per la Fondazione Arte, Storia e Cultura Ebraica a Casale Monferrato e nel Piemonte Orientale - Onlus, vengono esposte a rotazione nei locali che accoglievano il forno per la cottura delle azzime. Le lampade casalesi sono una collezione così peculiare che vengono richieste spesso “in prestito” da musei e istituzioni ebraiche italiane e straniere. L'ultimo gemellaggio è proprio con Padova che ha esposto una selezione di una ventina di opere casalesi per la mostra “Una luce dirada l'oscurità”, nei luoghi più significativi della città e nello stesso Museo della Padova Ebraica. Il collegamento quindi comincerà con i saluti di rav Amedeo Spagnoletto direttore del Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah di Ferrara, poi conosceremo rav Adolfo Locci - Rabbino capo della Comunità Ebraica di Padova che con Elio Carmi - Presidente della Comunità Ebraica di Casale Monferrato racconterà le origini della celebrazione e infine a Casale si accenderà la prima candela della festa (Chi desidera partecipare all'evento può richiederlo al link https://i7a2c.mailupclient.com/frontend/forms/Subscription.aspx?idList=1&idForm=48&guid=aafa5375-bcf1-4e06-965a-e3a98b626156 )

Domenica 13 dicembre, alle ore 17.00 assisteremo on line a quello che da 20 anni è un appuntamento imprescindibile per i casalesi e per il mondo dell'arte. Elio Carmi e Daria Carmi, Young Curator della collezione del Museo dei Lumi, presenteranno 8 nuovi artisti per 7 nuove opere che entreranno a far parte della collezione del Museo portando in totale le lampade a 250 pezzi: si tratta delle Chanukkiot di Massimo Biglia e Enrico Challier, Nicola Bolaffi, Enrico Francescon, Stefano Levi Della Torre (con i progetti di due lampade che costituiscono già essi stessi un'opera), Florine Offergelt, Fabrizio Prevedello, Clarice Zdanski. Ogni artista commenterà in collegamento la propria opera esposta in Sala Carmi. A seguire ci sposteremo nel Cortile della Api per l'accensione del quarto lume di Channukah. Ad accendere i lumi ci sarà in presenza, anche Adriana Ottolenghi e Marcello Tedeschi, rispettivamente vicepresidente e consigliere della Comunità casalese.

Purtroppo quest'anno non sarà possibile per la Comunità ospitare le tante le Autorità Civili, i Rappresentanti delle Religioni Monoteiste e i moltissimi ospiti che con le loro famiglie condividevano con gioia la festa dei Lumi. Tutto però potremo farlo via streaming accedendo alla pagina facebook “Comunità Ebraica di Casale Monferrato” il 13 Dicembre alle ore 17.00.

In questa giornata Casale sarà tra i protagonisti anche di un’altra iniziativa internazionale, i bambini del Maccabi Monferrato, infatti porteranno il loro saluto e i loro auguri di Channukah al Maccabi Mondiale con un piccolo video. Era dal 2007, dai Giochi Europei Maccabi di Roma, che questa associazione monferrina legata allo sport non faceva sentire la sua voce a questo livello, ma è oggi importante anche in vista di un futuro riconoscimento che coinvolgerà un protagonista dello sport casalese di origine ebraica di cui si darà notizia a gennaio. L'appuntamento con il Maccabi è alle 18 ora italiana in diretta dal Kotel di Gerusalemme e visibile sulla pagina Facebook Maccabiah-Maccabi World Union.

L'ultimo appuntamento con la Chanukkah casalese è il 18 dicembre, ottavo giorno e ultimo lume, per questo anche il più solenne. La Comunità Ebraica di Casale parteciperà ad un video realizzato dall’AEPJ, Associazione Europea per il patrimonio ebraico che unisce alcune delle più importanti località della diaspora ebraica del bacino del mediterraneo. Ognuna di esse accenderà un lume: oltre alla comunità monferrina vedremo quelle di Salonicco, Smirne, Parigi, Costa Azzurra, Gerona-Barcellona e Padova, non mancherà un saluto finale dal Museo di Beit Hatfutsot di Tel Aviv.

Ricerca in corso...