'Changes' e 'I volti di Medea': i due spettacoli di fine anno scolastico del 'Balbo'

In scena, rispettivamente, mercoledì 5 giugno al Teatro Municipale e venerdì 7 giugno al Castello del Monferrato

CASALE MONFERRATO

Doppio appuntamento con gli spettacoli di fine anno degli studenti dell'istituto 'Balbo', che presentano mercoledì 5 giugno, alle 21, al Teatro Municipale, 'Changes – Io sono Greta' e venerdì 7 giugno, alle 20, al Castello del Monferrato, 'I volti di Medea', presentato al festival del teatro antico di Siracusa.

MERCOLEDÌ 5 GIUGNO, ORE 21, TEATRO MUNICPALE: 'CHANGES – IO SONO GRETA'

Lo spettacolo del 5 giugno al Teatro Municipale è l'atto conclusivo di un percorso artistico e creativo che si è sviluppato per l'intero anno scolastico nel laboratorio del liceo classico 'La strategia del colibrì'. Forse più ancora degli anni scorsi molti saranno i ragazzi protagonisti direttamente o indirettamente sul palco.

Intere classi durante l'anno si sono impegnate, infatti, nell'approfondimento delle tematiche ambientali al centro dello spettacolo, producendo percorsi didattici offerti alle scuole elementari, video tematici che faranno da trama insieme alle canzoni e ai testi recitati dagli attori del laboratorio teatrale del 'Balbo'.

La musica sarà certamente la protagonista principale: come consuetudine, insieme all'ensemble musicale dell'istituto 'Trevigi' e al coro dei bambini della IV Novembre, la Colibrì Band proporrà un repertorio di canzoni che saranno una piacevole sorpresa per il pubblico.

Il tema scelto è al centro dell'attualità mondiale di questi ultimi mesi: i cambiamenti climatici, il movimento di giovani guidati dall'esempio e dalla testimonianza di Greta saranno infatti i personaggi al centro dello sviluppo narrativo.

La scommessa, nella scrittura dello spettacolo, è stata quella di provare a parlare di un tema serio legato ad emergenze future che potrebbero rivelarsi anche drammatiche, con un tono più lieve, cercando di sensibilizzare attraverso il divertimento.

Lo scopo comunque principale dell'evento è la consueta operazione di solidarietà internazionale che ogni anno il 'Balbo' fa con il proprio spettacolo: l'intero incasso, infatti, sarà devoluto all'associazione 'Solagnon' che opera in Togo per realizzare l'ampliamento di strutture scolastiche che possano garantire a molti giovani il diritto all'istruzione e a un futuro migliore nel loro Paese.

Per questo scopo sono state realizzare delle magliette con il logo dello spettacolo e che saranno in vendita – insieme alle nuove borracce personalizzate, prodotte per ridurre il consumo e lo spreco di plastica nella scuola – nel foyer del teatro.

 

VENERDÌ 7 GIUGNO, ORE 21, CASTELLO DEL MONFERRATO: 'I VOLTI DI MEDEA'

Le rovine risalenti al III sec. a.C. del teatro di Palazzolo Acreide e di Siracusa sono l’ambientazione in cui gli attori del laboratorio teatrale dell’Istituto 'Balbo' di Casale Monferrato hanno messo in scena e assistito a drammi greci antichi durante il Festival del teatro classico dei giovani organizzato dall’INDA (Istituto Nazionale Dramma Antico).

I venti alunni Valentina Aceto, Michele Amelotti, Lorenzo Amoroso, Piera Attardo, Gaia Baracco, Guido Bison, Letizia Desimone, Aurora Fenocchio, Carlotta Giarola, Luca Islami, Silvia Locci, Chiara Luisi, Giulia Maroni, Maddalena Muzio, Sara Novarese, Leonita Osmani, Arianna Pomasan, Melissa Pozzi, Alessia Turini, Yanislava Zhelyazkova, accompagnati da Maria Paola Casorelli, insegnante del laboratorio, Adriana Canepa, docente di latino e greco, e Anna Maria Bazzi, studentessa universitaria in ambito artistico-teatrale, hanno raggiunto Siracusa la sera di venerdì 24 maggio in vista della rappresentazione, la mattina seguente, del dramma 'I volti di Medea'.

L’attenta regia di Maria Paola Casorelli ha portato in scena una riscrittura dalla tragedia 'Medea' di Euripide e dal romanzo 'Medea. Voci' di Christa Wolf introdotta dalla poesia 'Non mi lassare sula'.

Nonostante il meteo affatto clemente e qualche piccola imprecisione, lo spettacolo ha ottenuto un forte consenso: oltre alla soddisfazione dei ragazzi e agli apprezzamenti di teatranti di altre scuole, sono arrivati anche i complimenti del responsabile della fondazione Inda sezione giovani, Sebastiano Aglianò.

Se voleste farvi voi stessi un’opinione riguardo la rappresentazione, 'I volti di Medea' sarà in scena il 7 giugno nel cortile del Castello di Casale Monferrato alle ore 20 su offerta libera e il 16 giugno alle ore 18 presso Libarna durante la manifestazione 'Frammenti di classici in scena'.

Come ricompensa per lo spettacolo reso, i giovani hanno assistito a quelli di alcuni dei loro coetanei di 88 scuole d’Italia, selezionate tra le 173 aspiranti, nel teatro di Palazzolo durante le mattinate, mentre la sera del 25 e del 26 sono stati spettatori di due opere messe in scena nel teatro antico di Siracusa.

La prima sera gli è stata narrata la storia di 'Elena' di Euripide a cura di Davide Livermore, durante la quale sono stati immersi nell’orchestra insieme alla nave di Menelao naufrago; fine dell’opera greca era proprio quella di evocare l’inutilità della guerra.

Mentre il giorno seguente hanno preso parte al dramma delle 'Troiane' di Euripide dietro la regia di Muriel Mayette-Holtz: le donne si trovano in una foresta di alberi, sradicati in Friuli a causa del dissesto climatico, a dover fronteggiare i loro nemici, nonché i loro nuovi padroni.

Ricerca in corso...