A Camagna si presenta il libro 'Le società di mutuo soccorso. Radici di mutualismo e prospettive di futuro'

Sabato 18 maggio, alle 18, in via Debernardi

Camagna

Sabato 18, alle 18, in Via Debernardi, nella zona antistante il Salone dell'ex Società Operaia di Mutuo Soccorso (Soms) di Camagna, sarà presentato il libro, appena dato alle stampe, dal titolo 'Le società di mutuo soccorso. Radici di mutualismo e prospettive di futuro', scritto da Daniele Viotti e Ilda Curti. In caso di maltempo la presentazione si svolgerà in Pro Loco. Al termine sarà consegnata una copia omaggio del libro a tutti i partecipanti.

A parlarne ci sarà la coautrice Ilda Curti, esperta di europrogettazione, design, gestione e amministrazione di programmi complessi in ambito urbano, territoriale e socio-culturale. Docente, formatrice, consulente su politiche comunitarie, sviluppo locale, politiche di rigenerazione urbana e integrazione, progettazione culturale, innovazione sociale, ha svolto attività di ricerca in Italia e all’estero. Collabora con le riviste Gli Stati Generali, L’indice dei Libri e Che-Fare. È, inoltre, autrice di numerose pubblicazioni sui temi dell’innovazione sociale, politiche d'integrazione e rigenerazione urbana.

Le Soms rappresentano le prime forme di associazionismo autonomo e volontario di tutela dei diritti dei lavoratori e di promozione della loro condizione sociale. Rappresentano il prodromo di ciò che, nel corso del Novecento, ha costituito gli elementi fondanti del welfare italiano ed europeo, della storia del movimento operaio e dei lavoratori, il sindacalismo, la nascita e l’evoluzione dei grandi partiti di massa e le conquiste sociali del dopoguerra. Ricostruirne le origini, il contesto storico in cui nacquero e si affermarono, significa individuare quegli elementi di adattamento sociale che le Soms hanno praticato alla luce dei cambiamenti che nel frattempo irrompevano – con tutto il portato storico, legislativo e politico – nella storia del XX secolo in Italia e in Europa.

La scelta del luogo non è casuale: a Camagna, infatti, sulle pagine de Il Monferrato, Ed. 25, pag. 2 del 26 marzo 1873, troviamo l'indicazione della sua nascita, che così recitava: “Nuova Società Operaia. — Si è costituita in Camagna Monferrato una Società Operaia che ha per iscopo il mutuo soccorso fra gli operai soci in caso di malattia, o di impotenza al lavoro per disgrazia sopravvenuta, o per vecchiaia, ed il soccorso alle loro famiglie in caso di morte (art. 2). Ne è Presidente promotore il sig. Bossignone Pietro. Auguriamo di tutto cuore alla nascente Società lunga e prospera vita”.

Ma è grazie ad una serie di contestazioni, che diedero luogo a lettere e repliche sui giornali d'epoca, che abbiamo potuto apprendere qualche informazione in più: infatti, nella successiva edizione del 29 giugno del medesimo anno, scopriamo che "per iniziativa di un operaio reduce di fresco da Genova, si costituiva in Camagna una società operaia di mutuo soccorso" e che all'origine di alcuni screzi con il clero del piccolo Comune ci fu una contestazione politica sulla scelta del motto da dare alla nuova organizzazione, con alcuni che proponevano "Pensiero ed Azione", di derivazione mazziniana, e altri che proponevano un meno riconoscibile "Lavoro e risparmio". Insomma, questa presentazione vuole porre l'attenzione su un grande patrimonio storico del piccolo borgo monferrino, che rappresenta, nella sua sfera locale, il passaggio della grande Storia, con vicende in tutto e per tutto simili a quelle che hanno contraddistinto lo sviluppo generale del fenomeno delle Soms di fine Ottocento, e che ha visto sviluppare uno spirito di solidarietà da cui prendere esempio ancora oggi.

Ricerca in corso...