Tre casi di truffa dello specchietto: attenzione

Due episodi a Casale Monferrato e uno a Mirabello: le potenziali vittime non ci sono cascate

CASALE MONFERRATO

È stata segnalata nei giorni scorsi una delle truffe più comuni – e più fastidiose per chi la subisce – agli automibilisti: la truffa dello specchio. Ci sono stati tre episodi – due a Casale Monferrato e uno a Mirabello Monferrato – ai danni di alcuni pensionati, fortunatamente andati a vuoto e denunciati ai carabinieri che conducono le indagini. Il truffatore è stato segnalato su un'utilitaria grigia.

Evidentemente la truffa è sempre più conosciuta e meno persone ci cascano, ma conviene sempre ripetere come funziona questo raggiro affinché le potenziali vittime sappiamo comportarsi e avvertano subito le forze dell'ordine.

Il truffatore si affianca all'auto della vittima (oppure, in un'altra variante, è su un'auto parcheggiata ai bordi di una strada),e provoca un tonfo, come se ci fosse stato un urto fra i due specchietti retrovisori. Poi fa fermare il malcapitato, gli mostra lo specchio danneggiato e gli offre di risolvere subito il presunto incidente con poche decine di euro per poi dileguarsi. Se capita una situazione analoga, quindi, non pagare nulla e avvertire subito le forze dell'ordine.

Ricerca in corso...