Somministrazione di alcolici a minori: due denunce

L'indagine dei carabinieri di Rosignano partita dopo che una tredicenne era stata ricoverata in ospedale per intossicazione alcolica acuta

CASALE MONFERRATO

(Il maresciallo maggiore Paolo Marubbio, comandante della stazione carabinieri di Rosignano Monferrato)

Al termine di approfonditi accertamenti di polizia giudiziaria, i carabinieri della stazione di Rosignano Monferrato hanno denunciato in stato di libertà per somministrazione di bevande alcoliche a minori e per determinazione in altri dello stato di ubriachezza i titolari di 22 e 35 anni di una 'Associazione culturale e di promozione sociale senza fini di lucro' di Casale Monferrato.

L’attività investigativa è nata a seguito del ricovero in ospedale di una 13enne per intossicazione alcolica acuta poiché avrebbe bevuto, in compagnia di altri suoi coetanei di 14 e 16 anni, alcolici all’interno dei locali dell’associazione, senza che i titolari si accertassero dell’età reale dei ragazzi o ne impedissero la somministrazione.

A seguito dell’attività investigativa, il locale è stato segnalato all’Autorità di Pubblica Sicurezza per la sospensione della licenza.

Ricerca in corso...