Raffiche di vento a 80km/h in Monferrato

Numerose le chiamate ai vigili del fuoco, alberi caduti in città e nei paesi. Prestare attenzione per chi si mette in viaggio questa mattina

MORANO PO

(Nell'immagine in alto: il pino caduto a Morano Po - Foto Comune di Morano Po; a sinistra la tettoria divelta in via dei Fiori)

Ancora una serata con un forte vento in Monferrato – con raffiche superiori agli 80 km/h concentrate soprattutto fra le 20 e le 23/23.30 di lunedì 25 marzo – che ha fatto ricordare la drammatica serata dello scorso ottobre (in cui, tuttavia, l'intensità fu maggiore).

Numerosi comunque i danni così come le chiamate e gli interventi dei vigili del fuoco. A Casale Monferrato si segnala la caduta di una tettoia in via dei Fiori, di tegole in via dei Grani su alcune auto in sosta,  di una tettoia in via Negri (davanti alla Iarp: si temeva fosse Eternit, fortunatamente i rilievi Arpa hanno appurato che fosse fibrocemento, la strada è stata comunque chiusa per le operazioni di sgombero) un albero caduto su una centralina in via Verdi. Alberi caduti in strada Valenza, all'altezza di Santa Maria del Tempio, e in strada Vialarda.

Disagi anche nei paesi per caduta di alberi e rami: a Morano Po, ad esempio, è caduto in pino in via Migliavacca, i cui rami sono stati rimossi grazie al gruppo di Protezione Civile 'La Chintana' e la strada è tornata presto percorribile.

Segnalate anche temporanee interruzioni di energia elettrica.

La situazione tenderà a migliorare nel corso delle prossime ore ma la ventilazione rimarrà piuttosto sostenuta per la giornata di oggi. La Protezione Civile invita a prestare attenzione mettendosi in viaggio, lungo le strade sarà possibile incontrare detriti e piante pericolanti.  

Ricerca in corso...