Pensionata denunciata per favoreggiamento della prostituzione del figlio trentenne

Il giovane esercitava nell'appartamento in cui conviveva con la madre. La vicenda scoperta dai carabinieri

CASALE MONFERRATO

Uno strano via vai in un condominio in zona Priocco aveva attirato le attenzioni dei Carabinieri, che ritenevano – dopo aver ricevuto varie segnalazioni – che ci fosse un giro di spaccio di droga.

Sono così partite le indagini, nel corso delle quali, dopo diversi servizi di appostamento sono state censite decine di autovetture frequentanti l'abitazione (provenienti sia dal Casalese che da città più lontane),riconducibili a professionisti, artigiani, impiegati, operai. Tutte persone che non avevano rapporti con il mondo della droga, neanche come consumatori.

Alla fine la verità è venuta a galla. Nell'appartamento vivevano una madre pensionata statale e il figlio 30enne, che si prostituiva travestendosi dentro la propria abitazione con tacchi a spillo, abito nero lungo con spacco laterale, parrucca bionda. Gli appuntamenti venivano concordati su un noto sito di escort.

La madre 70enne è stata denunciata all’autorità giudiziaria di Vercelli per favoreggiamento della prostituzione.

Ricerca in corso...