La scomparsa di Gianni Turino, giornalista e scrittore

Aveva collaborato con testate local e nazionali e scritto numerosi libri. Aveva 79 anni

CASALE MONFERRATO

È scomparso nella notte il giornalista e scrittore Gianni Turino. Era da tempo malato, negli ultimi giorni le sue condizioni si sono aggravate e non aveva potuto partecipare alla cerimonia di intitolazione della targa a Raffaele Jaffe, a cui da apprezzato e autorevole storico delle vicende nerostellate teneva molto. Aveva 79 anni. Lascia la moglie Anna Maria, i figli Vincenzo, Vittorio e Valeria.

Aveva collaborato con le principali testate locali ('Il Monferrato', 'La Vita Casalese' e anche la nostra su cui aveva tenuto la rubrica 'Caffetteria') e nazionali ('Tuttosport'). I suoi articoli e i suoi libri erano intrisi di un suggestivo amarcord per i tempi che furono e per la storia della sua città e di personaggi che, senza la sua penna, sarebbero stati dimenticati.

Tifosissimo del Torino e del Casale, su cui aveva scritto libri e articoli, il club nerostellato (di cui il figlio Vittorio è dirigente) lo ricorda così: “Gianni Turino era per tutti noi "il poeta". Ha raccontato la storia, anzi le storie, di questa splendida comunità che si chiama Casale, con stile, pacatezza, ironia. Per chi scrive è stato oltre che amico, maestro. Il Casale Fbc si stringe in un grande abbraccio a Vittorio e a tutta la famiglia. Grazie Gianni per tutto quello che ci hai dato”.

Il rosario in memoria di Gianni Turino sarà recitato lunedì 3 febbraio, alle 20, presso la chiesa del Ronzone dove martedì 4 febbraio, alle 15.30, sarà celebrato il funerale.

Ricerca in corso...