Individuati e denunciati dai carabinieri i ladri di due moto da cross a Morano Po

Decisive le immagini riprese dal sistema di videosoroveglianza. Il sindaco Luca Ferrari si congratula con i militari dell'Arma per la brillante operazione

MORANO PO -

Un'indagine tempestiva dei carabinieri di Balzola, in collaborazione con i carabinieri di Ottiglio, ha permesso di individuare e denunciare gli autori del furto di due moto da cross presso la ditta '100% Moto' di Morano Po. Si tratta di tre giovani, un 20enne e un 18enne di Ottiglio e un 18enne di Moncalvo, che sono stati identificati grazie al sistema di videosorveglianza attivo nel centro abitato di Morano Po.

Il furto era stato compiuto nella notte tra martedì 1 e mercoledì 2 agosto. I ladri erano penetrati nell'officina sfondando una lastra di copertura nel tetto, si erano impossessati di due moto – una Yamaha e una Husqvara (valore complessivo di circa 10mila euro) e poi erano fuggiti scassinando una porta e sfondando un muro.

Dopo la denuncia del titolare i carabinieri della stazione di Balzola hanno visionato le videocamere del sistema di videosorveglianza, notando il passaggio in paese di un'auto e due moto, uguali a quelle rubate. Da qui all'individuazione dei presunti responsabili il passo è stato breve: le moto sono state poi ritrovate in un cascinale in aperta campagna.

Grande è la soddisfazione del sindaco di Morano Po Luca Ferrari, che si congratula e complimenta con i carabinieri: “Grazie alle immagini riprese dalle telecamere posizionate nella zona del peso e all'esemplare e tempestivo intervento dei Carabinieri del Comando di Balzola è stato possibile individuare i responsabili del furto avvenuto nella notte fra il 2 e il 3 agosto e recuperare le moto impropriamente sottratte all'officina '100% Moto'. L'attenzione con cui viene svolto quotidianamente il servizio e la collaborazione sempre più fattiva mi spingono ad un plauso pubblico all'Arma e in particolare al Comandante Tamma e al Maresciallo Narcisi”.  

Ricerca in corso...