Furto con il metodo della 'forchetta' nei bancomat: arrestati madre e figlio

Posizionavano oggetti in metallo nella fenditura per bloccare l'erogazione di denaro. Sorpresi dai carabinieri mentre posizionavano l'attrezzatura

CASALE MONFERRATO -

(Il metodo della forchetta in uno sportello bancomat - Foto Arma dei Carabinieri di Casale Monferrato)

I carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Casale Monferrato, sabato 2 settembre, hanno tratto in arresto due cittadini bulgari – un 39enne con la madre 70enne – in Italia senza fissa dimora, per tentato furto aggravato ai danni di un istituto di credito con il classico metodo della “forchetta”, che consiste nel bloccare l'uscita del denaro per poi appropriarsene.

(L'attrezzatura sequestrata - Foto Arma dei Carabinieri di Casale Monferrato)

Dopo alcune segnalazioni circa la presenza, presso alcuni sportelli bancomat in città, di oggetti in metallo inseriti nella fenditura di erogazione contante, i carabinieri hanno predisposto servizi di appostamento presso gli istituti di credito fino a quando, presso una filiale cittadina di un noto istituto di credito, hanno sorpreso il 39enne bulgaro con la madre 70enne nell’atto di posizionare l’attrezzatura.

(I soldi in contanti sequestrati - Foto Arma dei Carabinieri di Casale Monferrato)

Subito bloccati e perquisiti, venivano trovati in possesso di ulteriori attrezzi da scasso e della somma di 2.500 euro in contanti.

Madre e figlio sono stati dichiarati in arresto per tentato furto aggravato e condotti presso il carcere di Vercelli.

Ricerca in corso...