Era latitante da marzo, arrestato dai Carabinieri

Trentenne casalese, gravato da numerosi precedenti, che deve scontare un residuo di pena di due anni e quattro mesi per reati di varia natura

CASALE MONFERRATO

Nel corso degli ultimi giorni, i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Casale Monferrato sono stati impegnati nella ricerca di un casalese di 30 anni, gravato da numerosi pregiudizi di polizia, che deve scontare un residuo di pena di due anni e quattro mesi per reati di varia natura commessi negli anni passati.

Il trentenne si era reso irreperibile dal mese di marzo del 2020, non rientrando presso la comunità terapeutica in provincia di Cuneo dove si trovava in cura, ma sulle sue tracce si erano subito messi i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Tortona.

Nel pomeriggio del 9 gennaio, al termine di una serie di accertamenti, pedinamenti, analisi delle immagini della videosorveglianza cittadina e dopo aver studiato nel dettaglio le passate abitudini e frequentazioni del latitante, i Carabinieri sono giunti alla sua cattura, avvenuta in pieno centro a Casale, nei pressi del parcheggio di via Candiani d’Olivola, con l’impiego di diverse pattuglie delle Stazioni e del Nucleo Operativo Radiomobile e in condizioni di massima sicurezza.

Al termine delle attività di rito, il catturando è stato portato presso la casa circondariale di Vercelli.

Ricerca in corso...