Entra nel Pronto Soccorso e minaccia un'infermiera con un coltello: bloccato dai carabinieri

Scattato l'allarme, in pochi minuti sono giunte sul posto le pattuglie delle stazioni di Ozzano Monferrato, di Pontestura e del Nucleo Operativo Radiomobile

CASALE MONFERRATO

(I carabinieri della stazione di Pontestura con il coltello sequestrato)

A conclusione degli accertamenti, i Carabinieri della stazione di Pontestura hanno denunciato in stato di libertà per minaccia aggravata, interruzione di pubblico servizio e porto ingiustificato di armi od oggetti atti a offendere M.C., 40enne residente in Coniolo, pregiudicato.

Nel corso della serata del 16 luglio, intorno alle 23:30 circa, l’uomo è entrato all’interno del Pronto Soccorso dell’ospedale di Casale Monferrato, si è avvicinato alla reception e ha minacciato l’infermiera di turno addetta al triage con un coltello a serramanico di 18 centimetri, urlando frasi minacciose all’indirizzo di un dottore e di una guardia giurata.

(Il coltello sequestrato)

Immediatamente sono stati allertati il personale di sicurezza dell’ospedale e la Centrale Operativa dei Carabinieri di Casale Monferrato.

In pochi minuti sono giunte sul posto le pattuglie delle Stazioni di Ozzano Monferrato, di Pontestura e del Nucleo Operativo Radiomobile.

Il soggetto è stato calmato e, dopo aver consegnato il coltello, è stato accompagnato presso il Comando Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato per gli atti del caso.

Ricerca in corso...