Cinque furti con il metodo della 'forchetta' attribuiti alla coppia di bulgari

Proseguono le indagini da parte dei carabinieri di Casale Monferrato sulla serie di furti ai danni degli sportelli bancomat di diversi istituti di credito

CASALE MONFERRATO

(La coppia intenta in un furto a uno sportello bancomat - Fotogrammi forniti dall'Arma dei Carabinieri di Casale Monferrato)

Proseguono le indagini di polizia giudiziaria da parte dei carabinieri di Casale Monferrato sulla coppia di bulgari – la madre 71enne e il figlio 39enne – specializzati nel furto dagli sportelli bancomat con il metodo della forchetta.

I due erano stati arrestati un mese fa, agli inizi di settembre (sotto il link con il relativo articolo) ma l'attività investigativa era proseguita, permettendo di attribuire alla coppia altri cinque furti con danneggiamento di bancomat presso alcuni istituti di credito di Alessandria e Casale Monferrato, avvenuti sempre con la stessa tecnica: l’inserimento di una striscia di metallo (denominata in gergo forchetta) per bloccare l'uscita del denaro per poi appropriarsene.

(La coppia intenta in un furto a uno sportello bancomat - Fotogrammi forniti dall'Arma dei Carabinieri di Casale Monferrato)

Madre e figlio sono stati dunque ancora denunciati in stato di libertà per furto aggravato in concorso per questi cinque nuovi 'colpi' e sono in corso accertamenti per verificare se altri istituti di credito siano stati vittime del medesimo reato.

Ricerca in corso...