Uno Sportello del Centro Regionale Amianto anche in Comune

Il sindaco Federico Riboldi e l'assessore Maria Teresa Lombardi: 'Ogni settimana a Palazzo San Giorgio sarà a disposizione dei cittadini personale medico e tecnico'

CASALE MONFERRATO

Da febbraio un nuovo e importante servizio sarà a disposizione del cittadino direttamente in Municipio: uno Sportello del Centro Regionale per la ricerca, sorveglianza e prevenzione rischi da amianto. La Città di Casale Monferrato e l’Asl AL, infatti, hanno firmato un protocollo di intesa affinché, tutti i giovedì, personale medico e tecnico sia a disposizione per fornire «una concreta azione di informazione sulle principali problematiche correlate all’amianto».

«Con questo sportello – ha spiegato l’assessore Maria Teresa Lombardi – andremo a offrire ai cittadini un servizio di altissima qualità, superando anche le criticità che in più occasioni hanno caratterizzato l’iter di presentazione delle domande per la bonifica dall’amianto da parte dei privati. Tutto questo è stato possibile grazie alla disponibilità e alla sensibilità dimostrata, ancora una volta, dall’Asl AL e dalla responsabile del Centro Regionale Amianto, Paola Costanzo».

Lo Sportello sarà attivo tutti i giovedì dalle ore 9,00 alle ore 11,30 in Sala Guala (Palazzo San Giorgio, primo piano) e, oltre a dare informazioni sia tecniche sia mediche con personale altamente specializzato, agevolerà i cittadini interessati a bonificare coperture o piccole quantità di amianto.

Da febbraio, infatti, le pratiche si potranno direttamente lasciare anche all’Ufficio Ambiente del Comune, che provvederà a espletare l’iter necessario con il personale del nuovo Sportello del Centro Regionale Amianto.

«È un’occasione importante di collaborazione con il Comune per offrire un momento di informazione e supporto ai cittadini su una problematica ancora molto sentita nel nostro territorio - ha sottolineato la responsabile del Centro Regionale per la ricerca, sorveglianza e prevenzione rischi da amianto Paola Costanzo – Un servizio che, è bene ricordarlo, non sostituirà la presenza del personale tecnico al Sisp».

Nello specifico il nuovo sportello effettuerà attività informativa su:

- Normativa nazionale e regionale in tema di amianto

- Problematiche legate alle segnalazioni/ esposti su manufatti contenenti amianto

- Attività di bonifica

- Programmi di manutenzione e controllo

- Percorsi di diagnosi e cura formalizzati all’ASL AL in tema di Mesotelioma

oltre ad attività di supporto per la compilazione del modello di autorimozione di piccoli quantitativi di manufatti contenenti amianto da parte dei privati.

«L’impegno preso con i cittadini – ha concluso il sindaco Federico Riboldi – è stato quello di offrire un sempre maggior numero di servizi, soprattutto per argomenti importanti come quello dell’amianto. Con questo sportello andiamo così a colmare un vuoto e questo è stato reso possibile grazie all’impegno del nostro Ufficio Ambiente, dell’Asl AL e del Centro Regionale Amianto».

Ricerca in corso...