CLOSE X

Una classe del 'Sobrero' alla scoperta della radioattività in Valle Cervo

Lo scorso 7 aprile una proficua escursione nel Biellese

CASALE MONFERRATO -

La classe 2A liceo scientifico opzione scienze applicate del 'Sobrero' si è recata il giorno 7 aprile in Valle Cervo (Biella) per studiare la radioattività delle rocce.

Appena arrivati il dottor. Faletti, geologo, ci ha parlato della differenza tra rocce e minerali e ci ha raccontato dello sciopero degli scalpellini del 1913, a cui era stata dedicata una lastra di sienite, formata da quattro minerali, la roccia che più ci interessava perchè contiene elementi radioattivi quali Radon e Potassio.  

Infatti abbiamo registrato, per mezzo del Geiger, maneggiato dal dottor Chiaroberto, fisico, le radiazioni provenienti dalla valle (sui 500 nSv/h) e dalla parete di sienite, che superava gli 800, cioè otto volte tanto il valore di fondo. Siamo poi scesi al torrente e ci è stata spiegata la differenza tra rocce intrusive, effusive e metamorfiche, insieme alla differenza di forma tra i ciottoli vicino al fiume e quelli vicini al mare. Abbiamo poi camminato fino ad un blocco di granito molto grande, dove c'era scritto una particolare data: 5 giugno 2002, ore 17.30. Ci è stato raccontato che in quella data è avvenuta un'enorme frana che ha trascinato, tra il resto, anche quell'enorme roccia.

Siamo poi andati a fare un'escursione per completare i rilevamenti e osservare le varie forme del paesaggio. È stata un'uscita molto proficua che ci ha permesso di unire le nostre conoscenze al lavoro sul campo.

Ricerca in corso...