Una borsa di studio dedicata a Pier Giacomo Betta per sostenere la ricerca sul mesotelioma

Lo ha deliberato la Lilt di Alessandria per onorare la memoria del noto medico, scomparso due anni fa. Venticinquemila euro il valore, entro fino 2017 il bando per il concorso

Alessandria

Una borsa di studio post dottorato dal valore di 25 mila euro dedicata alla memoria di Pier Giacomo Betta, noto medico ed ex presidente della sezione provinciale della Lilt – Lega Italiana per la Lotta contro i tumori (conosciutissimo anche a Casale Monferrato: aveva lavorato dal 1984 al 1997 all'ospedale Santo Spirito,  era ideatore e fondatore della banca biologica dei mesoteliomi custodita ad Alessandria ed era stato consulente della procura di Torino nei processi Eternit),  scomparso esattamente due anni fa (il 3 agosto 2015),  per sostenere la ricerca sul mesotelioma pleurico.

Lo ha deliberato all'unanimità la Lilt di Alessandria nella seduta dello scorso 8 giugno che ha inoltre comunicato che l'assegno è già stato versato al Dipartimento DISIT dell'Università del Piemonte Orientale che si preoccuperà di bandire il concorso entro fine 2017. Grazie alla borsa di studio Dr. Pier-Giacomo Betta la ricerca continua.

Ricerca in corso...