Un ventesimo compleanno di solidarietà: 'Non regali, ma offerte per la ricerca sul mesotelioma'

La speciale richiesta dello studente universitario, ex 'Balbo', Nicola Mossone ad amici e parenti in occasione del compimento dei venti anni

CASALE MONFERRATO

(Nicola Mossone al Parco Eternot con la giornalista Rosy Battaglia)

Non regali, ma offerte per la ricerca sul mesotelioma. È quanto chiede Nicola Mossone – ex studente del 'Balbo' e ora studente universitario a Trento, volontario nell'aula Amianto/Asbesto e fra i promotori casalesi del Fridays for Future – che per un traguardo importante del proprio percorso di vita come il ventesimo compleanno ha chiesto, con un post su facebook, a parenti e amici di non ricevere regali, ma di devolvere la somma in un'offerta libera alla Lilt per sostenere la ricerca per una cura sul mesotelioma.

Rilanciamo volentieri il suo appello, affinché abbia maggior diffusione possibile: “Per i miei 20 anni – scrive Mossone – vorrei che i miei amici e tutti coloro che hanno il piacere di farmi un regalo, non comprino alcunché, bensì donino ciò che desiderano alla ricerca per trovare una cura al mesotelioma”.

“Negli anni ho avuto la fortuna di conoscere numerose persone che fanno tutto il possibile per "combattere" l'amianto e sensibilizzare sul tema e personalmente mi sono dedicato con passione e tenacia al progetto dell'Aula Amianto/asbesto, essendo il modo più efficace tramite cui potevo rendermi utile per dare giustizia alle migliaia di vittime dell'amianto”.

“Ciò che mi rende ancora più orgoglioso è che il progetto dell'Aula è stato riconosciuto come il più adatto ad essere riproposto anche in altre località europee contaminate da produzioni industriali e ho avuto l'onore di poterlo presentare alle conferenze COST Action ICSHNet di Bonn e Roma insieme ad Adriana Canepa, che ringrazio per avermi spronato continuamente a dare il mio massimo”.

“Negli ultimi anni ho avuto la fortuna di incontrare persone che si fanno portatrici di battaglie a me molto care e che agiscono sul territorio, con profonde radici nel passato ma con lo sguardo verso il futuro, con le quali ho avuto l'opportunità di ideare e organizzare per ben due volte Vita a Impatto Zero al Parco EterNot”.

“Un grazie, per aver contribuito alla mia crescita personale, va a Max Biglia, Maria Assunta Prato, Vittorio Giordano, Gabriele Farello, Daria Carmi e Rosy Battaglia, oltre alle numerose persone che mi hanno sempre supportato”.

“Questa richiesta è un modo per rimanere legato al mio territorio, martoriato negli anni dalla produzione industriale dell'Eternit, nella speranza che si trovi una cura ad un male, finora incurabile, che ha portato via tanti nostri cari”.

“Donate, donate, donate e donate! Non fatelo solo come regalo per il mio compleanno, ma per il bene di tutti noi!”

“Le donazioni possono essere versate all'IBAN IT82K0608510400000000025314 della LILT (Lega Italiana Lotta Tumori, sezione provinciale di Alessandria) con la causale "Regalo a Nicola Mossone per finanziare la ricerca sul mesotelioma"!”

“È importante che la causale sia quella indicata, così mi sarà possibile quantificare l'ammontare totale delle donazioni! Vi ringrazio e ve ne sarò sempre grato! #AmiantoFree”.

Ricerca in corso...