Turisti della distillazione da tutta Italia a 'Grappe Aperte' presso Mazzetti d'Altavilla

Per gli eventi promossi dalla storica distilleria un pubblico numeroso, giovani, proveniente soprattutto dalle grandi città del Nord Ovest, ma anche da Svezia, Svizzera e Stati Uniti

ALTAVILLA MONFERRATO

Sono arrivati anche dalla Svezia, dalla Svizzera e dagli Stati Uniti, oltre che da tutta Italia, i turisti della distillazione che nello scorso weekend hanno preso parte a “Grappe Aperte”, l’evento promosso da Mazzetti d’Altavilla – Distillatori dal 1846, nell’ambito di “Piemonte Grappa”, evento coordinato dal Consorzio Tutela Grappa del Piemonte e Grappa di Barolo.

Un pubblico sempre più composito, proveniente soprattutto dagli hinterland delle grandi città del Nord-Ovest ma anche da altre zone d’Italia e dall’estero e formato da numerosi giovani: il ritratto degli appassionati di distillati 100% piemontesi da grande fiducia al mondo della distillazione dimostrando la forte attenzione verso il procedimento produttivo per ottenere una maggior consapevolezza sul prodotto e una ancor più tangibile curiosità verso le nuove frontiere dell’abbinamento sensoriale. 

E le opportunità di accostamento sono state davvero molteplici domenica scorsa presso Casa Mazzetti:dalle degustazioni sensoriali abbinate come Amaretti e Grappa di Barbaresco Invecchiata, Marrons Glacés e Grappa di Moscato Invecchiata, Krumiri con Grappa di Ruchè giovane alle degustazioni di originali miscele di caffè proposte da Caffè Alberici di Alessandria e accompagnate da assaggi di distillati quali Grappa di Ruchè Invecchiata, Grappa di Barolo Invecchiata e Grappa di Arneis per continuare con i drink originali proposti da "Il Confessionale" con l'uso di Distillati km 0 come Grappe piemontesi di Moscato, Dolcetto, Ruchè e Barbera e infine le specialità proposte presso il ristorante Materia Prima dove sono di casa “arditi abbinamenti”.

Nove i tour guidati effettuati in italiano e inglese e a intervalli regolari durante la giornata che ha fornito anche l’occasione per inaugurare il Calendario Artistico "Il Piemonte nello Spirito" dedicato alle nuove frontiere della miscelazione con distillati storici made in Monferrato, a cura di dodici selezionati barladies e barman di tutto il Piemonte: le loro ricette sono state fotografatissime nel nuovo percorso dedicato alla Mixology che espone le foto realizzate da Paolo Bernardotti, accanto ai prodotti utilizzati per la miscelazione e le ricette dettagliate dei cocktail.

Vista la crescente richiesta di “turismo della distillazione” nella stagione autunnale, Mazzetti d'Altavilla riproporrà una nuova giornata di open day domenica 21 ottobre, in occasione di Cioccolato nel Monferrato, manifestazione che avverrà nell'intero borgo di Altavilla Monferrato. Inoltre Casa Mazzetti, che domenica ha avviato ufficialmente la distillazione 2018, resterà aperta e visitabile ininterrottamente tutti i giorni fino al 24 dicembre per consentire al pubblico italiano e straniero di conoscere a fondo il processo produttivo partecipando anche (il sabato e la domenica, su prenotazione) a speciali giornate dedicate a tour guidati e pranzi/cene a tema per scoprire tutte le sfumature e la versatilità del distillato di tradizione.

Ricerca in corso...