Treville, una giornata con il trifolau Federico e il cane Ubaldo

Un'esperienza unica per i bambini che partecipano alla Bella Estate

TREVILLE

Grande giornata ed esperienza unica per i bambini della Bella Estate organizzata dalla Biblioteca Comunale 'G. Spina' di Treville quella dell'incontro, lunedì 5 agosto, con il trifolau Federico Borgogni e il suo infallibile cane Ubaldo che, grazie alla complicità della trevillese Paola Pigozzo, hanno guidato i bambini e il piccolo drappello di genitori che li seguiva alla scoperta dei tartufi nei boschi del fondovalle di Treville a due passi dall'antica e quasi scomparsa Fonte Solforosa.

Paola Pigozzo ha ricreato sui terreni di sua proprietà un ambiente naturalistico davvero unico riscoprendo e riqualificando gli antichi bolli per la macerazione dalla canapa.  

Qui si è svolta la ricerca dei tartufi, arte antica sulla quale i trifolau mantengono sempre riserbo e segreti spesso nascosti dalle ombre della notte o di mattini ancora bui. Federico è uomo generoso oltre che amante del Monferrato in tutte le sue espressioni e sa che tramandare ai bambini una passione è più importante che viverla in solitudine.

Si è perciò prestato a questo gioco che però gioco non è stato: Ubaldo (il suo splendido cane) ha lavorato da vero professionista e mostrato ai bambini cosa significhi avere buon fiuto! Borgogni ha raccontato cosa voglia dire essere un trifolau, come si vesta, come si muova, quali sono gli strumenti del mestiere, quali alberi e quali zone prediligere, come si parli al proprio cane (sempre in dialetto... "uarda ben Ubi!"),come lo si premi, come non lo si debba mai stancare troppo. Una lezione di stile, un modo unico di approcciarsi alla natura usando rispetto, pazienza, amore e lasciando anche un bello spazio allo stupore e all'allegria.

 

E intanto La Bella Estate prosegue il 7 con Una Canzone per Te (viaggio musicale con Alfredo Frixa, da geologo questa volta nei panni di cantante),il 9 agosto con Casòt e Bagaiòt (uso della pietra da cantoni con Anna la Scultrice),il 21 agosto con I Biscotti della Georgia (scuola di cucina a Casa Miotto) e dal 19 al 30 con la messa in scena della Principessa di Millefiori. Festa finale il 31 agosto.

Ricerca in corso...